ladro arrestato a mani vuote

Nel pub chiuso per ferie non c’è niente, ladro arrestato a mani vuote

CIRIE’ 15/08/2008 – Tenta il furto in un locale chiuso per ferie, ruba qualche cianfrusaglia senza valore e finisce anche in manette. Colpo da dimenticare, quello perpetrato mercoledì notte ai danni della birreria “Taurus” di Ciriè, almeno per il maldestro malvivente che ha cercato di portarlo a termine senza rendersi conto di non avere alcuna possibilità di arraffare qualcosa di valore. In arresto per furto è così finito un pregiudicato della zona, Cristiano Fadda di 41 anni, residente in borgata Rossignoli a Ciriè.

L’uomo, intorno all’una di notte, ha sfondato una finestra della birreria penetrando al suo interno: peccato che, con il locale chiuso per ferie già da diversi giorni, una volta dentro il 41enne si è accorto di non avere a disposizione nulla di prezioso da portare via. Si è così dovuto accontentare di magliette e cappellini utilizzati come gadget della birreria stessa: valore di poche decine di euro. Il tutto sotto gli occhi di un addetto della vigilanza privata in servizio proprio nel centro di Ciriè. Immediata la chiamata al 112: quando Fadda è uscito dalla finestra sfondata in precedenza si è trovato di fronte i carabinieri di Venaria. Inevitabile l’arresto.

 

 

Guardia giurata ubriaca al volante

Immagine
Guardia giurata ubriaca al volante
Ritirata la patente e sequestrata l’arma

Fermato per un controllo, è risultato positivo all’alcotest. E’ stata avviata la procedura di confisca dell’auto e il ritito della patente di guida. I carabinieri gli hanno anche sequestrato, a scopo cautelativo, l’arma in dotazione

Fermo, 14 agosto 2008 – Nei guai una guardia giurata dipendente di un istituto di vigilanza marchigiano. L’uomo è stato infatti sorpreso a guidare in stato d’ebbrezza dai carabinieri di Fermo.

Fermato per un controllo, è risultato positivo all’alcotest. A suo carico è stata avviata la procedura di confisca dell’auto con il contestuale ritito della patente di guida. I militari gli hanno anche sequestrato, a scopo cautelativo, l’arma in dotazione.

 

Roma, ingegnere informatico ruba hard-disk: arrestato in megastore

Roma, ingegnere informatico ruba hard-disk: arrestato in megastore

L’uomo, infatti, è stato sorpreso mentre tentava di rubare un hard disk portatile di ultimissima generazione dopo aver forzato le placche antitaccheggio. I vigilantes del negozio lo hanno bloccato e consegnato ai Carabinieri: l’accusa per lui è di furto aggravato.

14 agosto 2008 APCOM

NAPOLI: RAPINA IN BANCA A GIUGLIANO, BOTTINO 340 MILA EURO

NAPOLI: RAPINA IN BANCA A GIUGLIANO, BOTTINO 340 MILA EURO

 

Napoli, 14 ago. Quattro banditi che indossavano berretti e mascherine sanitarie, armati di pistola, hanno fatto irruzione nella Banca Popolare di Novara, situata in via Campano a Giugliano, nel napoletano, ed hanno rapinato la somma di 340 mila euro circa. E’ successo stamattina ma la polizia non ne ha dato notizia. I banditi sono poi fuggiti a bordo di un’auto. Secondo quanto si e’ appreso successivamente i quattro malviventi, che si trovavano a bordo di due motocicli, prima di entrare in banca si sono impossessati della pistola di ordinanza della guardia giurata in servizio presso l’istituto, lo hanno immobilizzato e poi hanno compiuto la rapina. Nonostante fossero camuffati da berretti e mascherine chirurgiche i malviventi potrebbero essere riconosciuti grazie all’impianto di videosorveglianza della banca che ha ripreso le fasi della rapina.

 
14-AGO-08 fonte adnkronos
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: