Modena: trasporto pubblico, tempi duri per i ‘portoghesi’

Modena: trasporto pubblico, tempi duri per i ‘portoghesi’

MODENA – E’ ampiamente positivo il bilancio dei primi sei mesi del 2008 per quanto riguarda l’attività di controllo e contrasto dell’abusivismo a bordo dei mezzi urbani ed extraurbani gestiti da ATCM. Sono stati infatti 5.839 i verbali emessi da gennaio a giugno 2008, contro i 3.487 del primo semestre del 2007, con un aumento pari al 67,4%.

Considerando che l’importo minimo della sanzione è di 35 euro, si può calcolare in oltre 200 mila euro la cifra recuperata finora attraverso le verifiche a bordo, con un maggiore incasso rispetto allo stesso periodo del 2007 di circa 80 mila euro.

L’aumento delle sanzioni emesse a carico di viaggiatori sprovvisto di regolare titolo di viaggio è diretta conseguenza di un forte incremento del numero di controlli effettuati a bordo di autobus e corriere: nei primi sei mesi di quest’anno sono state infatti controllate 16.305 corse, contro le 9.672 del primo semestre 2007 (+68,5%).

L’intensificazione dell’attività ispettiva è frutto degli sforzi economici ed organizzativi compiuti nell’ultimo anno dall’azienda di trasporto pubblico modenese per contrastare il fenomeno dell’abusivismo. Alla strategia anti-evasione è stato infatti riconosciuto un ruolo primario nell’attività aziendale, con conseguente impiego di nuove risorse e con l’adozione di una specifica organizzazione del lavoro. Le azioni messe in campo vanno dall’entrata in servizio di 20 nuove squadre di controllori (costituite da personale volontario che, una volta terminato il proprio turno di lavoro, si rende disponibile per svolgere turni supplementari di verifica), all’impiego di guardie giurate come supporto agli addetti di ATCM sulle linee e negli orari dove più elevata è la presenza di “portoghesi”. Ed è proprio grazie ad un’attenta analisi dei percorsi e delle fasce orarie più “a rischio” che si è potuto rendere più incisiva ed efficace l’azione di contrasto, razionalizzando gli interventi e agendo laddove era più necessario.

“Il forte aumento dei verbali emessi nel primo semestre di quest’anno costituisce un chiaro segnale della ferma volontà di ATCM a contrastare con tutti i mezzi il fenomeno dell’evasione” sottolinea Pietro Odorici, presidente di ATCM. “L’aumento delle multe era già evidente nella seconda metà del 2007 – prosegue Odorici – ed ora viaggiamo ad una media di quasi 1000 verbali al mese. Di questo passo entro la fine del 2008 supereremo la soglia delle 10.000 multe, un risultato straordinario se si pensa che appena due anni fa i verbali emessi sono stati poco più di 4.000. L’aumento dei controlli è un fatto positivo sotto diversi aspetti: porta nuove entrate per l’azienda; stimola gli utenti abituali a viaggiare in regola, quindi fa aumentare il numero dei biglietti e degli abbonamenti venduti; gratifica i viaggiatori onesti. Per questo abbiamo fatto della lotta all’evasione uno degli obiettivi primari di ATCM, che intendiamo perseguire con grande energia e per il raggiungimento del quale sono necessari l’impegno e la serietà con cui operano i nostri verificatori, ai quali va il nostro ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto”.

18/08/2008 romagnaoggi.it   Dal sito: http://www.romagnaoggi.it/emilia/2008/8/18/99960/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: