Incidenti stradali/ Legnago, due morti e un ferito grave

Incidenti stradali/ Legnago, due morti e un ferito grave

Incidente mortale sulla strada regionale 10 a Legnago, in provincia di Verona, e scoppia la polemica sui turni di lavoro dei vigilantes.

Infatti a causare lo scontro sarebbe stata la manovra avventata di Salvatore Mercurio, 32 anni, dipendente di una ditta di sorveglianza privata.

La guardia giurata avrebbe eseguito il sorpasso di un mezzo pesante e così facendo si sarebbe trovato al di là della linea di mezzeria. Sulla macchina in senso opposto c’erano Guerrino Ospizio, 62 anni, e la moglie Mirella Carrè, 57, di Legnago. Nell’impatto la donna è morta, mentre il marito è ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Legnago.

Vincenzo Del Vicario, segretario nazionale del Savip, ha portato le proprie condoglianze alla famiglia di Mercurio. “Quanto avvenuto – spiega – ripropone la questione delle modalità dei servizi delle guardie giurate. Accanto a norme sciagurate e finalizzate ad eludere ogni limite nel lavoro straordinario, registriamo la predisposizione di servizi che prevedono dodici e più ore continuative di lavoro o l’uso dell’automobile in orario notturno per percorrenze che possono arrivare sino a 250/300 chilometri”. Questa situazione “espone le guardie giurate a gravissimi rischi per la loro vita e uno scadimento della qualità del servizio che diventa esiziale anche per i cittadini”.

copyright @ 2008 APCOM

23/09/2008 Da: http://economia.alice.it/news/foglia.html?t=2&id=4&codNotizia=16177011

 

ROMA: RUBA IN NEGOZIO E AGGREDISCE GUARDIA GIURATA, ARRESTATO DA CARABINIERI

ROMA: RUBA IN NEGOZIO E AGGREDISCE GUARDIA GIURATA, ARRESTATO DA CARABINIERI

Roma, 23 set. – (Adnkronos) – Prima ruba un vestito di lusso, poi per scappare aggredisce a calci e pugni l’addetto alla vigilanza che aveva cercato di bloccarlo. Un romano di 40 anni e’ stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l’accusa di rapina impropria. L’uomo aveva rubato un costoso capo d’abbigliamento in un negozio di griffe di un centro commerciale della periferia di Roma. Per garantirsi la fuga, ha poi aggredito con calci e pugni l’addetto alla vigilanza che, accortosi del furto, ha tentato di fermarlo. I carabinieri sono intervenuti su richiesta del titolare del negozio e sono riusciti a bloccarlo e a recuperare la refurtiva. Il 40enne sara’ giudicato con rito direttissimo.

(Pba/Zn/Adnkronos)

http://www.ilriformista.it/stories/adnkronos/6942/

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: