RAZZISMO: PARMA; BOMBE CARTA E STRISCIONI DAVANTI A CASERMA

RAZZISMO: PARMA; BOMBE CARTA E STRISCIONI DAVANTI A CASERMA

PARMA – Due bombe carte sono state fatte esplodere la scorsa notte di fronte alla sede della Polizia Municipale di Parma in via del Taglio, la stessa dove alcune settimane fa era stato rinchiuso lo studente ghanese Emmanuel Bonsu, che poi denunciò presunte violenze fisiche e insulti a sfondo razziale da parte di alcuni agenti.

Gli ordigni, scoppiati a breve distanza l’uno dall’altro attorno alla mezzanotte, sono stati molto probabilmente lanciati da un’auto in transito e non hanno provocato danni alle strutture e alle persone. In quel momento nel piazzale antistante la caserma della Municipale non era infatti presente nessuno anche se solo pochi minuti prima erano stati allontanati alcuni mezzi rientrati dall’ultimo turno della giornata. Ignoti per ora gli autori anche se gli inquirenti contano di ottenere indizi importanti per l’identificazione degli autori del gesto dalle telecamere di videosorveglianza poste all’ esterno dell’edificio.

E’ chiaro il legame tra le bombe carta fatte esplodere la scorsa notte davanti alla sede della Polizia municipale di Parma e l’inchiesta seguita alla denuncia dello studente ghanese Emmanuel Bonsu, che a fine settembre denunciò di essere stato malmenato e insultato a sfondo razziale dopo essere stato fermato da agenti. Lo hanno chiarito gli stessi ignoti attentatori, che dopo l’esplosione, hanno esposto uno striscione che chiedeva le dimissioni dell’assessore alla sicurezza del comune di Parma, Costantino Monteverdi. I due ordigni, di particolare potenza, hanno sciolto l’asfalto al momento dell’esplosione e gettato coriandoli per un raggio di circa una decina di metri.

E’ subito intervenuta una pattuglia della polizia che ha raccolto le prime testimonianze. Nella sede della Polizia Municipale la scorsa notte erano presenti tre agenti e una guardia giurata. Secondo i primi riscontri, gli autori del gesto potrebbero essere tre persone che, dopo l’attentato, si sono allontanate a bordo di una Polo verde scuro.

SINDACO E ASSESSORE IN CASERMA VIGILI

“Sono venuto a portare innanzitutto la solidarietà mia e dell’amministrazione al corpo della Polizia Municipale per un atto che definisco inqualificabile ed incomprensibile. E’ il gesto di chi vuole creare uno scontro artificiale che in città non c’é”. E’ il primo commento del sindaco di Parma Pietro Vignali dopo il lancio delle due bombe carta all’indirizzo della sede della Polizia Municipale. Un gesto strettamente legato, a parere di Vignali, alla vicenda di Emmanuel Bonsu. “Questo è il risultato di un tentativo di esasperare e strumentalizzare quel fatto che, abbiamo detto fin dall’inizio, deve essere considerato episodico – ha concluso Vignali – In città questo scontro non c’é”. Nella sede della municipale anche l’assessore alla sicurezza Costantino Monteverdi, citato direttamente nello striscione di rivendicazione dell’attentato. “Sono sereno e ho massima fiducia nella magistratura che sta facendo le indagini – ha sottolineato Monteverdi – Ribadisco la fiducia nella Polizia Municipale che nonostante questo fatto continuerà a fare, come sempre, il proprio lavoro”.

INDAGINI SU BOMBE CARTA, CONTROLLI A VERONA

Tre persone, ritenute vicine ai movimenti anarchici, sono state identificate dalla Digos di Verona nell’ambito delle indagini sulle due bombe carta fatte esplodere la notte scorsa di fronte alla sede della Polizia municipale di Parma. I tre sono stati fermati mentre erano a bordo di un’auto. Al momento, a quanto risulta, non sono stati comunque presi provvedimenti da parte dell’autorità giudiziaria. Nessuna indicazione sullo stato delle indagini arriva invece dagli investigatori chiusi nel massimo riserbo. Alcune settimane fa, nella sede della polizia municipale parmense, era stato rinchiuso lo studente ghanese Emmanuel Bonsu, che poi denunciò presunte violenze fisiche e insulti a sfondo razziale da parte di alcuni agenti.

20/10/2008 Fonte: http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_791005075.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: