Langhirano, i ladri sparano contro una guardia giurata

Langhirano, i ladri sparano contro una guardia giurata

PARMA, 27 OTTOBRE – Inquietante episodio la scorsa notte a Langhirano. Una guardia giurata ha sorpreso un ladro all’esterno di un prosciuttificio e contro di lui è stato esploso un colpo di fucile. Il proiettile ha raggiunto lo sportello dell’auto di servizio del vigilantes, che per fortuna è rimasto illeso.

L’episodio è avvenuto verso le 4. La guardia giurata si trovava in auto quando ha visto una persona scappare a piedi nei campi. Appena è sceso dalla vettura per eseguire un controllo è stato è partito il colpo. A quel punto il vigilantes è tornato nell’abitacolo ed è uscito all’esterno della ditta, dove ha visto un furgone bianco scappare a tutta velocità.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Langhirano e della Compagnia di Parma, che hanno avviato le indagini. Da una rapida ispezione è emerso che i ladri non erano riusciti a entrare: nessun segno di effrazione è stato riscontrato.

27/10/2008 Fonte:http://www.parmaok.it/parmaok/cronaca/langhirano_parma_ladri_sparano_guardia_giurata_32710086.html

Tentano furto e lasciano materiale infiammabile

Tentano furto e lasciano materiale infiammabile

Hanno forzato una porta e sono entrati in un supermercato a Castelfiorentino per compiere un furto, quando è scattato l’allarme. All’arrivo della guardia giurata i ladri sono fuggiti, abbandonando del materiale infiammabile che ha dato origine a un piccolo incendio. Le fiamme hanno danneggiato il bancone dello sportello riservato ai soci della cooperativa

Firenze, 26 ottobre 2008 – Hanno forzato, la scorsa notte, una porta e sono entrati in un supermercato a Castelfiorentino per compiere un furto, quando è scattato l’allarme.

 

All’arrivo della guardia giurata i ladri sono fuggiti, abbandonando del materiale infiammabile, che probabilmente doveva servire per uno scasso e che ha dato origine a un piccolo incendio. Le fiamme hanno danneggiato il bancone dello sportello riservato ai soci della cooperativa.

 

Secondo i carabinieri, intervenuti insieme ai vigili del fuoco, la tecnica utilizzata è simile a quella seguita lo scorso marzo nello stesso supermercato, quando i malviventi tentarono, non riuscendovi, di far saltare la cassaforte.

27/10/2008  Fonte: http://lanazione.ilsole24ore.com/firenze/2008/10/26/128312-tentano_furto_lasciano_materiale_infiammabile.shtml

Ruba all’Ipercoop e ferisce due guardie

Ruba all’Ipercoop e ferisce due guardie

Rapina impropria e lesioni personali. Con queste accuse è finito in manette Slavic Schipu, 25 anni, clandestino moldavo. Il giovane è entrato nei camerini dell’ipercoop Ariosto portando con sè una giacca in pelle da provare, con un tronchesino ha rotto il dispositivo anti-taccheggio e l’ha indossata sotto il giubbotto che portava da prima. Una volta fuori dal camerino, ha preso due birre dagli scaffali ed è andato alla cassa per pagarle, convinto che nessuno avrebbe scoperto il suo trucco. Ma non è stato così. Verso le 20.30, nonostante il supermercato a quell’ora fosse pieno di gente, due addetti alla vigilanza hanno notato i suoi movimenti sospetti e, controllando nel camerino, hanno scoperto la placca anti-taccheggio rotta. Le due guardie hanno fermato il ragazzo alla cassa, mentre l’amico che era con lui è riuscito a fuggire. Il personale delle vigilanza privata ha poi accompagnato il giovane moldavo negli uffici del centro commerciale, in attesa che arrivassero i carabinieri. Alla richiesta di restituire il giubbotto, del valore di 120 euro, Slavic Schipu ha estratto un taglierino e puntandolo verso le guardie ha tentato di scappare. Ne è nata una collutazione. Per cercare di allontanali, il giovane con il coltellino ha prima ferito ad una mano uno degli addetti alla sicurezza, poi ha aggredito anche il collega. Poco dopo però è stato disarmato e consegnato ai militari, che l’hanno arrestato. Lievi, fortunatamente, le ferite riportate dalle guardie giurate che, portate al Santa Maria Nuova, sono state medicate e subito dimesse. Il giovane moldavo è ora rinchiuso nel carcere di via Settembrini.

di GIULIA GUALTIERI

26/10/2008  Fonte: http://www.telereggio.it/news.php?id=14526

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: