Guardia giurata ruba all’Esselunga Era lì in servizio, preso dai colleghi

Guardia giurata ruba all’Esselunga Era lì in servizio, preso dai colleghi

La separazione fra guardie e ladri non è mai stata tanto labile: questo è il sottotitolo del film andato in onda attorno alle 20 di lunedì 10 novembre all’Esselunga di via Corridoni, dove però non c’erano registi, ma solo scene reali.
Le guardie erano al lavoro e il ladro anche, ma ben nascosto, insospettabile. Un paio di guardie giurate, a quell’ora, hanno fatto il loro dovere, fermando un ladro di alimentari: peccato, però, che quell’uomo fosse un loro collega, ovvero un vigilante di 43 anni, con piccoli precedenti penali alle spalle, che per tutto il pomeriggio era in servizio proprio all’Esselunga e avrebbe dovuto restarci fino alle 21.
Il protagonista del furto aggravato è M. M. residente in provincia. Ha provato a farla franca uscendo dal supermercato con un carrello pieno di prodotti, una maxi spesa da 200 euro. Ai colleghi che l’hanno fermato, e soprattutto agli uomini della volante di polizia intervenuti subito dopo, l’uomo ha dichiarato di avere problemi economici e di aver rubato per necessità.
I sospetti del personale del supermercato erano iniziati già a metà pomeriggio: M. M., a quanto pare, aveva iniziato a trafugare alcuni prodotti e a caricarli su un carrello, proprio mentre prestava servizio di vigilanza tra le corsie dell’Esselunga. Alle 20,15 ha tentato la furbata: con il carrello colmo di alimentari ha superato le casse ed è poi uscito dalle porte scorrevoli del supermercato. E’ arrivato alla macchina, ha aperto il portabagagli.
Ma era già stato notato da un’addetta alla sicurezza dipendente di Esselunga, che ha avvisato un’altra guardia presente al supermercato e ha subito chiamato la polizia. Così il ladro in divisa è stato braccato da due colleghi, che hanno anche chiesto rinforzi alla loro centrale. Sul posto è arrivata subito una volante di polizia. La guardia-ladro è stata denunciata per furto aggravato.

11/11/2008 Fonte: http://www.bergamonews.it/bergamo/articolo.php?id=3990

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: