RAID INCENDIARIO: BRUCIATA AUTO DI UNA GUARDIA GIURATA

RAID INCENDIARIO: BRUCIATA AUTO DI UNA GUARDIA GIURATA

Misterioso raid incendiario nella notte ai danni dell’automobile di proprietà di una guardia giurata dell’istituto di vigilanza “Velialpol”, a Salice Salentino. L’auto, una Fiat Punto, è stata completamente data alle fiamme e sulle cause del rogo, vigili del fuoco e carabinieri avrebbero pochi dubbi. La Fiat Punto era regolarmente parcheggiata nei pressi dell’abitazione di S.A., 30enne. Ignoti hanno frantumato il vetro dello sportello di guida, dando fuoco alla tappezzeria cospargendola con dell’alcol.

Gli attentatori hanno atteso che la guardia giurata entrasse in servizio per entrare in azione intorno all’1,15 di notte prendendo di mira l’auto parcheggiata, tra l’altro, non lontano dalla sede dell’istituto di Vigilanza. L’effetto del liquido infiammabile, presumibilmente alcool etilico, si è esaurito rapidamente. Un vicino di casa, sentito il fragore, ha allertato i vigili del fuoco. Per i carabinieri della locale stazione guidati dal maresciallo Carrisi, i piromani avrebbero anche potuto sbagliare bersaglio compiendo un clamoroso scambio di persona. Non risulta, tra l’altro, che la guardia giurata sia stata coinvolta, negli ultimi periodi, in qualche screzio o attrito con gente del posto.

Nella notte sventato furto di un camion fiat Daily parcheggiato in via San Giuseppe nel centro di Trepuzzi. I metronotte dell’istituto di vigilanza della De Iaco Security, durante un regolare controllo, hanno intercettato un’auto che si allontanava dalla via a tutta velocità. Dopo un rapido inseguimento, i malviventi hanno fatto perdere le proprie tracce. Ritornati su via San Giuseppe, i metronotte dell’Istituto di Vigilanza hanno notato come il camion fosse stato forzato. Era stato manomesso anche il frutto dell’accensione, ma il tempestivo intervento dei vigilanti ha sventato il furto. Sono stati prontamente avvisati i carabinieri della locale stazione e il proprietario del mezzo.

13/11/2008 Fonte: http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=11529

Paga al supermercato con una falsa banconota da 100 euro

Paga al supermercato con una falsa banconota da 100 euroLa donna di origine napoletana è stata arrestata con l’accusa di spendita di monete false e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Grosseto: Mercoledì 12 novembre, verso le ore 16.25, il personale della Squadra Volante, su direttiva della Centrale Operativa si portava in via Del Sabotino presso il Supermercato “PAM” in quanto era stato richiesto l’intervento per una donna, già bloccata dal personale di vigilanza dell’Istituto Maremmano Guardie Giurate, la quale, poco prima, all’interno dell’esercizio commerciale, aveva cercato di effettuare il pagamento alla cassa di due peluches dell’importo complessivo di Euro 13,80 fornendo una banconota da euro 100,00 che , a seguito di un esame tramite lo specifico apparecchio “Money test”, risultava verosimilmente falsa.
Giunti nel parcheggio del supermercato, gli operanti hanno visto la guardia giurata, che cercava di trattenere la donna giudicata responsabile della spendita di moneta da 100,00 euro risultata falsa. Questa all’interno del supermercato, così come riferito dettagliatamente in sede di denuncia dalla guardia giurata ed in sede di sommarie informazioni da una cassiera, dopo aver cercato di rimpossessarsi della banconota falsa e una volta resasi conto dell’arrivo della Polizia, sebbene fosse stata trattenuta, aveva provato a fuggire fino al parcheggio adiacente, sputando, calciando, spintonando, graffiando e minacciando di morte la guardia giurata.
La donna fermata, all’arrivo della Volante, si è dichiarata estranea ai fatti inveendo nei confronti degli agenti e cercando di allontanarsi dal parcheggio.
Alla richiesta di fermarsi per essere sottoposta al controllo di Polizia, la donna si è scagliata contro gli operanti sferrando calci e pugni e, mentre veniva bloccata, si dimenava violentemente spintonando al fine di guadagnare nuovamente la fuga.
Tale comportamento cosi aggressivo, ha reso necessario l’utilizzo delle manette di sicurezza al fine di immobilizzare la donna che è stata fatta sedere all’interno dell’autovettura di servizio. La stessa, anche all’interno dell’abitacolo, continuava a dimenarsi cercando di autolesionarsi colpendo con la testa la cellula in plexiglass dell’abitacolo, peraltro senza provocarsi lesioni visibili.
Tuttavia nel corso della colluttazione scaturita con la donna nel parcheggio antistante il supermercato, due agenti di Polizia hanno riportato lesioni guaribili in 8 giorni ciascuno rispettivamente per “ trauma contusivo polso destro e ginocchio sinistro” e “ trauma contusivo polso destro e coscia sinistra.”
Nel corso della vicenda anche la guardia giurata accusava lesioni personali successivamente giudicate guaribili in 3 giorni per “lesioni da graffio mano e polso sinistro. Accompagnata in Questura, la donna, Solla Carmela nata a Napoli nel 1961 e residente a Volla (NA) è stata tratta in arresto per il reato di spendita di monete false (come da perizia effettuata dalla Banca d’Italia), resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e ad incaricato di pubblico servizio.
La banconota risultata falsa è stata sottoposta a sequestro penale.
Associata alle camere di sicurezza della Questura in data odierna è stata giudicata con rito direttissimo e condannata alla pena di un anno e 2 mesi di reclusione e seicento euro di multa e sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di residenza. La stessa, pluripregiudicata, veniva altresì munita del foglio di via obbligatorio da Grosseto con divieto di ritorno per tre anni.

1311/2008 Fonte: http://www.maremmanews.tv/it1012/index.php?option=com_content&task=view&id=10620&Itemid=1

Pirati strada: investe ciclista e fugge, denunciato

Pirati strada: investe ciclista e fugge, denunciato

Napoli, l’uomo investito e’ in prognosi riservata

(ANSA) – NAPOLI, 13 NOV – Investe un ciclista e fugge: e’ accaduto a Napoli, in via Partenope. Il pirata della strada e’ stato identificato e denunciato. Il ciclista, un uomo di 57 anni, e’ in prognosi riservata. E’ stato un altro incidente a fermare la fuga del pirata della strada. L’uomo, pur di scappare, ha urtato una fioriera con la sua auto: costretto a fermarsi e’ stato notato da un gruppo di finanzieri i quali hanno saputo di quanto successo da alcuni vigilantes che avevano assistito alla scena.

Fonte: http://www.regione.campania.it/

In manette per un furto al Carrefour

In manette per un furto al Carrefour

A cura di r.p.

Sono stati i militari della Compagnia Carabinieri di Ivrea ad arrestare ieri G. D., cittadino italiano classe 1969, con l’accusa di rapina impropria.

Il fatto è avvenuto ai danni del centro commerciale Carrefour di Burolo: entrato nell’esercizio commerciale, l’uomo, si è diretto alle corsie ove sono esposti i giochi per computer e consolle varie. Qualcosa nell’uomo ha insospettito i vigilantes che hanno, quindi, iniziato a sorvegliarlo. Quando l’uomo ha cercato d’uscire dal centro commerciale s’è trovato dinanzi la richiesta, da parte della sicurezza interna, di procedere ad un controllo: a questo punto l’uomo ha reagito aggredendo i vigilantes e tentando di darsi alla fuga.

Sono così intervenuti i Carabinieri che hanno trovato l’uomo in possesso di alcuni giochi per Play Station per un valore totale di circa 300 euro.

L’uomo è stato portato in caserma per accertamenti e, quindi, arrestato.

13/11/2008 Fonte: http://www.localport.it/eventi/notizie/not…nsa.asp?N=38510

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: