Paga al supermercato con una falsa banconota da 100 euro

Paga al supermercato con una falsa banconota da 100 euroLa donna di origine napoletana è stata arrestata con l’accusa di spendita di monete false e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Grosseto: Mercoledì 12 novembre, verso le ore 16.25, il personale della Squadra Volante, su direttiva della Centrale Operativa si portava in via Del Sabotino presso il Supermercato “PAM” in quanto era stato richiesto l’intervento per una donna, già bloccata dal personale di vigilanza dell’Istituto Maremmano Guardie Giurate, la quale, poco prima, all’interno dell’esercizio commerciale, aveva cercato di effettuare il pagamento alla cassa di due peluches dell’importo complessivo di Euro 13,80 fornendo una banconota da euro 100,00 che , a seguito di un esame tramite lo specifico apparecchio “Money test”, risultava verosimilmente falsa.
Giunti nel parcheggio del supermercato, gli operanti hanno visto la guardia giurata, che cercava di trattenere la donna giudicata responsabile della spendita di moneta da 100,00 euro risultata falsa. Questa all’interno del supermercato, così come riferito dettagliatamente in sede di denuncia dalla guardia giurata ed in sede di sommarie informazioni da una cassiera, dopo aver cercato di rimpossessarsi della banconota falsa e una volta resasi conto dell’arrivo della Polizia, sebbene fosse stata trattenuta, aveva provato a fuggire fino al parcheggio adiacente, sputando, calciando, spintonando, graffiando e minacciando di morte la guardia giurata.
La donna fermata, all’arrivo della Volante, si è dichiarata estranea ai fatti inveendo nei confronti degli agenti e cercando di allontanarsi dal parcheggio.
Alla richiesta di fermarsi per essere sottoposta al controllo di Polizia, la donna si è scagliata contro gli operanti sferrando calci e pugni e, mentre veniva bloccata, si dimenava violentemente spintonando al fine di guadagnare nuovamente la fuga.
Tale comportamento cosi aggressivo, ha reso necessario l’utilizzo delle manette di sicurezza al fine di immobilizzare la donna che è stata fatta sedere all’interno dell’autovettura di servizio. La stessa, anche all’interno dell’abitacolo, continuava a dimenarsi cercando di autolesionarsi colpendo con la testa la cellula in plexiglass dell’abitacolo, peraltro senza provocarsi lesioni visibili.
Tuttavia nel corso della colluttazione scaturita con la donna nel parcheggio antistante il supermercato, due agenti di Polizia hanno riportato lesioni guaribili in 8 giorni ciascuno rispettivamente per “ trauma contusivo polso destro e ginocchio sinistro” e “ trauma contusivo polso destro e coscia sinistra.”
Nel corso della vicenda anche la guardia giurata accusava lesioni personali successivamente giudicate guaribili in 3 giorni per “lesioni da graffio mano e polso sinistro. Accompagnata in Questura, la donna, Solla Carmela nata a Napoli nel 1961 e residente a Volla (NA) è stata tratta in arresto per il reato di spendita di monete false (come da perizia effettuata dalla Banca d’Italia), resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e ad incaricato di pubblico servizio.
La banconota risultata falsa è stata sottoposta a sequestro penale.
Associata alle camere di sicurezza della Questura in data odierna è stata giudicata con rito direttissimo e condannata alla pena di un anno e 2 mesi di reclusione e seicento euro di multa e sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di residenza. La stessa, pluripregiudicata, veniva altresì munita del foglio di via obbligatorio da Grosseto con divieto di ritorno per tre anni.

1311/2008 Fonte: http://www.maremmanews.tv/it1012/index.php?option=com_content&task=view&id=10620&Itemid=1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: