Trova il ladro in casa e gli spara

Trova il ladro in casa e gli spara

Il proprietario dell´abitazione è un´ex guardia giurata di 70 anni

L´intruso fugge ma poi crolla in strada, è gravissimo Lo hanno insospettito i rumori che provenivano dal salotto. Così, un ex-guardia giurata di 70 anni, Antonino Cagliaferro, ha impugnato la sua vecchia pistola e quando si è trovato di fronte all´uomo che era entrato in casa sua per rubare, ha fatto fuoco. Un colpo ravvicinato, a meno di un metro e mezzo, che ha centrato all´addome Vledison Filopati, albanese di 22 anni in Italia senza fissa dimora. Ora il malvivente si trova ricoverato in condizioni critiche all´ospedale San Gerardo di Monza.
I fatti risalgono a martedì. Erano da poco passate le 18 nella casa di via Nenni, a Limbiate, quando il pensionato, a letto per un´influenza, ha sentito «il vetro del salone andare in frantumi», come ha poi riferito ai carabinieri. Subito, ha capito quello che stava succedendo. Dal cassetto del comodino accanto al letto ha estratto la Smith & Wesson calibro 38, regolarmente denunciata. Giusto il tempo di arrivare in salone. E davanti agli occhi ha avuto la conferma di quello che solo pochi attimi prima era un sospetto. Senza pensarci ha fatto fuoco.
Il ladro, centrato all´addome da breve distanza, è riuscito comunque a scappare. Si è gettato dal balcone del primo piano, ha scavalcato la recinzione della palazzina scomparendo nelle vie già buie. Una fuga che è durata poche centinaia di metri. Barcollando ha cercato rifugio verso la periferia della città. Ma le forze lo hanno abbandonato prima di riuscire a dileguarsi. In via Necchi, a meno di mezzo chilometro dalla casa dell´ex-guardia giurata, è crollato a terra. La maglietta intrisa di sangue, privo di sensi. È stato trovato così da alcuni automobilisti di passaggio, che hanno avvisato carabinieri e 118. Trasportato in codice rosso all´ospedale di Monza, Filopati è stato sottoposto a un intervento chirurgico durato oltre due ore. Ora si trova ricoverato in rianimazione, dove è piantonato a vista con l´accusa di tentato furto aggravato.
In quegli stessi istanti, i vicini di Cagliaferro, spaventati dal colpo di pistola, avevano chiamato i carabinieri di Seregno. Giunti sul posto, la guardia giurata ha ammesso le proprie responsabilità: «Ho sparato, sì. Mi è sembrata l´unica cosa da fare. Ho avuto paura per me e per mia moglie». Sul caso indaga il sostituto procuratore Franca Macchia. In un primo momento il pensionato era stato messo agli arresti domiciliari per tentato omicidio. Poco dopo però l´ex-guardia giurata è stata rilasciata perché non si sono ravvisati i termini per la custodia cautelare. (20 novembre 2008)

20/11/2008 Fonte: http://espresso.repubblica.it/dettaglio-lo…spara/2049815/6

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: