GUARDIE GIURATE DELL’URBE IN SCIOPERO IL 16 GIUGNO

GUARDIE GIURATE DELL’URBE IN SCIOPERO IL 16 GIUGNO

Le guardie giurate dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – Istituto Vigilanza dell’Urbe sciopereranno per l’intera giornata di martedì 16 giugno in difesa del posto di lavoro e dei diritti acquisiti e contro la cessione della Federazione Provinciale di Roma.

Il pomeriggio del 16, dalle ore 15.00, i lavoratori manifesteranno in piazza di Monte Citorio sotto le bandiere della RdB-CUB e delle altre sigle sindacali contrarie allo smembramento di questo Ente Morale, che dal 1932 esercita la vigilanza di molte realtà lavorative nella provincia di Roma, e contrarie anche alla imminente cessione, che si configurerebbe come la peggiore conclusione di una vicenda incresciosa.

La vendita della sola Federazione Romana, già posta in amministrazione straordinaria, anziché dell’Associazione Nazionale tutta, di cui i lavoratori sono diretti dipendenti e per i quali è riconosciuta la stabilità d’impiego, porterebbe infatti alla precarizzazione di ben 800 guardie giurate che, dopo una vita di rischi, si ritroverebbero a perdere diritti acquisiti.

Dichiara Massimo Fofi, della Federazione Nazionale RdB-CUB: “I lavoratori continuano a difendere il loro diritto nelle piazze, presso le istituzioni alle quali si sono rivolti e nelle aule di giustizia a cui hanno presentato esposti, denunce e querele. Se questa vendita andrà in porto saranno ancora una volta pronti a mobilitarsi e ad impugnarne l’atto. Contro questa cessione – conclude Fofi – sono infatti già in fase di preparazione i ricorsi alle sedi competenti”.

I lavoratori con la RdB-CUB chiedono alla Presidenza del Consiglio un intervento definitivo, che garantisca il diritto al lavoro ed impedisca una conclusione di fatto avallata dalle istituzioni responsabili dell’omesso controllo dell’Ente, controllo che, seppur stabilito per legge, non è stato esercitato nell’ultimo decennio; chiedono inoltre decisioni coerenti e condivise al fine di scongiurare la perdita dei diritti acquisiti determinata dalla vendita.

RAPPRESENTANZE SINDACALI DI BASE – FEDERAZIONE NAZIONALE
00175 Roma, Via dell’Aeroporto 129 – tel. 06/762821 fax 06/7628233

Fonte: http://www.romanotizie.it/spip.php?article13190

Vigilante rapinato e chiuso nel portabagagli

Vigilante rapinato e chiuso nel portabagagli

Colpo armato all’auto dell’agente che trasportava un plico con 15 mila euro
Un vigilante dell’istituto Sicurpol di Volterra è stato rapinato alle 8,10 mentre era alla guida di una Fiat Punto lungo la nuova circonvallazione di Ponsacco. Un’auto, una Lancia Tema rubata ieri a Cecina, con quattro banditi a bordo, lo ha afficanto e lo ha speronato.

Dalla Thema sono stati esplosi anche alcuni colpi da un’arma da fuoco (una pistola, forse una mitraglietta corta) verso la ruota anteriore sinistra. L’uomo – G.S., 43 anni, di Legoli – si è fermato. Lo hanno fatto scendere, gli hanno rubato la pistola e un plico all’interno del quale c’erano circa 15mila euro che avrebbe dovuto consegnare a un ufficio postale della zona.

Poi lo hanno legato e imbavagliato, lo hanno nascosto nella bauliera della Thema e lo hanno portato a pochi chilometri di distanza, dove i banditi hanno abbandonato la Lancia ed hanno effettuato il cambio di vettura. L’allarme è stato dato da una coppia che è stata testimone della scena.

Poco dopo i carabinieri hanno trovato la vettura usata dai banditi e lasciata a Perignano di Lari. Sono stati militari a liberare il vigilante dalla bauliera e a portarlo al pronto soccorso, dove è stato medicato per alcune contusioni. Le sue condizioni sono buone, i medici hanno lasciato un referto che prevede la guarigione in due settimane.
(11 giugno 2009)

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/dettaglio/vigi…one=EdRegionale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: