Due rapinatori uccisi nel napoletano. Si costituisce guardia giurata

Due rapinatori uccisi nel napoletano. Si costituisce guardia giurata

La guardia giurata ha raccontato che i due rapinatori si sono avvicinati all’auto dove si era appartato con la fidanzata, hanno rotto entrambi i finestrini e gli hanno puntato contro la pistola, poi risultata caricata a salve.

Napoli, 25-07-2009

E’ stata una guardia giurata ad aver ucciso i due malviventi che la notte scorsa a Pomigliano D’Arco hanno tentato di mettere in atto una rapina. Si e’ consegnato lui stesso ai carabinieri di Castello di Cisterna. Ha 28 anni e ieri sera si era appartato in zona con la fidanzata.

La guardia giurata, ai carabinieri, ha confermato che Sebastiano De Falco e Pietro Tramontano la scorsa notte avevano tentato di rapinarlo a Pomigliano D’Arco, in provincia di Napoli. Ha raccontato che i due rapinatori si sono avvicinati all’auto dove si era appartato con la fidanzata, hanno rotto entrambi i finestrini e gli hanno puntato contro la pistola, poi risultata caricata a salve. Di fronte all’aggressione, la guardia giurata ha reagito. Ai carabinieri di Castello di Cisterna, ai quali si e’ costituito, e’ apparso molto turbato.

I due rapinatori sono stati trovati morti in mezzo alla strada. Pietro Tramontano 20 anni, incensurato, giaceva al posto di guida di uno scooter, colpito da un proiettile vicino al cuore; poco distante il cadavere di Sebastiano De Falco, 22 anni, già noto alle forze dell’ordine, colpito quattro volte. Entrambi provenivano da Cisterna di Castello (Napoli).

Fonte: http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=125866


RAPINA IN BANCA A NAPOLI, IN TRE DISARMANO VIGILANTES

RAPINA IN BANCA A NAPOLI, IN TRE DISARMANO VIGILANTES

(AGI) – Napoli, 21 lug. – Rapina in banca nel centro di Napoli. Armati di pistole, tre banditi hanno portato via denaro da una filiale del Banco di Napoli, al corso Amedeo di Savoia.I malviventi sono arrivati a bordo di due moto; due di loro hanno fatto irruzione nell’agenzia bancaria, disarmando una guardia giurata, e, poi, sotto la minaccia delle armi, si sono fatti consegnare dagli impiegati quanto custodito in cassaforte. Consumato il colpo, il cui bottino non e’ stato ancora quantificato, il terzetto si e’ allontanato a tutta velocita’ in direzione del rione Sanita’, appena prima dell’arrivo di alcune pattuglie della polizia.

http://www.agi.it/napoli/notizie/200907211923-cro-rt11158-rapina_in_banca_a_napoli_in_tre_disarmano_vigilantes

MILANO: RAPINATORE SOLITARIO ASSALTA PORTAVALORI E FUGGE CON 300MILA EURO

MILANO: RAPINATORE SOLITARIO ASSALTA PORTAVALORI E FUGGE CON 300MILA EURO

Milano, 16 lug. (Adnkronos) – Pistola in pugno ha aspettato che una guardia giurata afferrasse i tre sacchi contenenti 300mila euro e prima che risalisse a bordo del portavalori lo ha minacciato e costretto a consegnargli il denaro. Un piano semplice che un rapinatore ha messo in atto, pochi minuti prima delle 19, in via Sarpi, cuore della Chinatown milanese. Il furgone portavalori, con a bordo due guardie giurate, si e’ fermato per ritirare il contante di una societa’ di trasferimento denaro, gestita da cinesi. Solo uno dei due uomini e’ sceso dal furgone per ritirare il denaro e si e’ trovato di fronte il rapinatore solitario che e’ riuscito ad afferrare il bottino e a scappare prima dell’arrivo della polizia.

Fonte: http://www.libero-news.it/adnkronos/view/155868

NAPOLI: ASSALTO A UN FURGONE PORTAVALORI, RAPINATI SOLDI E PISTOLE

NAPOLI: ASSALTO A UN FURGONE PORTAVALORI, RAPINATI SOLDI E PISTOLE

Napoli, 13 lug. – (Adnkronos) – Quattro rapinatori armati di pistole e con i volti coperti dai cappucci hanno assaltato un furgone portavalori mentre stava transitando in corso Umberto I a Caivano, comune a nord di Napoli. I banditi si sono fatti consegnare da due vigilantes che erano a bordo del mezzo che aveva appena prelevato il denaro dalla Banca di credito popolare, le cassette con i soldi e le due pistole. Al corso Umberto poco dopo e’ arrivata la polizia che ha avviato le indagini.

Fonte: http://www.ilriformista.it/stories/adnkronos/76375/

SICUREZZA: CONFCOMMERCIO, SETTORE VIGILANZA PRIVATA IN DIFFICOLTA’

SICUREZZA: CONFCOMMERCIO, SETTORE VIGILANZA PRIVATA IN DIFFICOLTA’

(ASCA) – Roma, 8 lug – E’ in grande grande difficolta’ il settore della vigilanza privata italiana. La caduta delle tariffe per via dell’affidamento di servizi a prezzi al ribasso e l’elevato peso dell’Irap ha portato in rosso il bilancio del 50 % delle imprese italiane. E’quanto emerge dal rapporto 2009 di Federsicurezza, presentato oggi a Roma presso la sede della Confcommercio.

Eloquente soprattutto il confronto con L’Europa: secondo lo studio gli italiani sono il fanalino di coda nel rapporto tra guardie giurate e forze dell’ordine, 1 addetto ogni 1200 abitanti, e tra guardie giurate e forze dell’ordine, 1 ogni 6 su una media europea di 1,22.

Un bilancio di luci ed ombre, quindi, quello del rapporto 2009 che pur sottolineando per la vigilanza privata italiana un fatturato pari a 2 milardi e 480milioni di euro l’anno e un trend positivo del +2%, registra una flessione sia nel numero delle imprese che degli addetti.

”Lo Stato riconosca – chiede il presidente di Federsicurezza Luigi Gabriele – la nostra capacita’ di essere complementare alla sicurezza pubblica. Integrare i due sistemi non e’ presuntuoso ne’ pericoloso per chi in tale sistema si trova a lavorare”.

res/sam/alf

Fonte: http://www.asca.it/news-SICUREZZA__CONFCOMMERCIO__SETTORE_VIGILANZA_PRIVATA_IN_DIFFICOLTA_-844278-ORA-.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: