Preso il superlatitante sardo Arzu

Preso il superlatitante sardo Arzu

Ricercato dal 2002, era la “primula rossa” delle rapine ai portavalori

NUORO
Era la «Primula rossa» delle rapine a furgoni portavalori, sfuggito più volte alla cattura. Capo di una numerosa banda che si era specializzata sotto la sua guida in spettacolari rapine in autostrada, ai danni di furgoni blindati, Raffaele Arzu, 30 anni, nato a Lanusei (Nuoro), è stato arrestato dai carabinieri del Ros ieri sera a Talana, a casa sua.

Il latitante, inserito dal Viminale nella lista dei 30 più pericolosi criminali, non ha opposto alcuna resistenza alle manette dei militari. Arzu, latitante dal 2002, deve scontare una pena di 14 anni di carcere per due rapine, la prima a Castelraimondo (Macerata), compiuta nel 2001, e per una rapina ad Arezzo fatta nel 2002. È poi ritenuto responsabile anche di una tentata rapina con sparatoria durante l’assalto a un altro furgone portavalori a Perugia. Il suo nome è stato fatto anche per la rapina da tre milioni di euro compiuta il 30 giugno dell’anno scorso sulla A14, nei pressi di Imola, rapina compiuta da una decina di uomini armati e mascherati.

Nel luglio dello scorso anno le indagini della procura di Perugia avevano portato a individuare i componenti di quella che era ritenuta la sua banda ed erano state arrestate una quindicina di persone in tutta Italia. Alla cattura era sfuggito però proprio quello che era considerato il capo, Raffaele Arzu. Qualche settimana fa si era costituito, a Nuoro, il cugino di Raffaele, Sergio Arzu, anche lui facente parte della banda specializzata negli assalti ai furgoni blindati.

Nei mesi scorsi secondo notizie pubblicate da alcuni organi di stampa, il latitante avrebbe manifestato l’intenzione di costituirsi. I contatti con le forze dell’ordine sarebbero stati effettuati attraverso la fidanzata. Secondo queste indiscrezioni Arzu era pronto a presentarsi alle forze dell’ordine anche per evitare di essere imputato per reati che lui invece sostiene di non avere mai commesso.

Fonte: http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezion…50215girata.asp


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: