In tre aggrediscono una guardia giurata. Esplosi anche diversi colpi di pistola

In tre aggrediscono una guardia giurata. Esplosi anche diversi colpi di pistola

Questione di centimetri ed un normale giro di perlustrazione di una guardia giurata avrebbe potuto trasformarsi in un fatto di sangue a causa di un furto andato storto

Stavolta poteva davvero scapparci il morto.

Questione di centimetri ed un normale giro di perlustrazione di una guardia giurata avrebbe potuto trasformarsi in un fatto di sangue, a causa di un furto andato storto.

Tutto è avvenuto la notte scorsa, intorno alle 3.30.

Una guardia giurata dell’I.Me.Vi impegnata nella ronda notturna, mentre percorreva l’estramurale di viale Cadorna, all’altezza del negozio Phonix ha intercettato tre giovani che attraversavano la strada con una certa fretta.

Uno di loro aveva un voluminoso sacco in spalla, probabile provento di un furto appena consumato in zona.

Vista l’ora e l’inconsueta fretta dei tre, per vederci chiaro la guardia giurata ha pensato bene di invertire la propria marcia e raggiungerli tra via Cremona e via Cimabue.

Non appena l’auto della vigilanza si è avvicinata, il giovane con il sacco si è defilato, mentre gli altri due si sono ad avvicinati ad un muro facendo finta di fare pipì.

Quando la guardia ha chiesto cosa ci facessero in giro a quell’ora, i due giovani hanno cominciato ad insultarla pesantemente. Il vigilante è allora sceso dall’auto per cercare di calmarli, ma non ha quasi avuto il tempo di proferire parola.

I due giovani vicini al muro gli sono saltati subito addosso, immediatamente raggiunti anche dal terzo uomo tornato sui propri passi dopo essersi allontanato.

Nella colluttazione uno dei tre ha tentato di portare via la pistola della guardia giurata che, ovviamente, ha opposto una strenua resistenza.

In quegli attimi concitati, quando la pistola era impugnata sia dalla guardia giurata che da uno dei tre giovani, dall’arma sono partiti 7-8 colpi che solo per pochi centimetri non hanno ferito nessuno.

Tre colpi sono infatti finiti contro l’auto dell’I.Me.Vi, colpendo carrozzeria e radiatore, mentre gli altri sono conficcati nel muro.

Alla fine i tre sono riusciti a strappare la pistola dalle mani della guardia e sono fuggiti a piedi abbandonando i ciclomotori con cui presumibilmente erano giunti sul posto

Carabinieri e Polizia, subito richiamati sul posto, hanno immediatamente avviato le indagini.

I tre giovani sarebbero già stato bloccati dagli agenti del Commissariato di Polizia di Corato.

Per la guardia giurata, invece, colpita più volte al volto, al costato ed alle gambe, una prognosi di 5 giorni.

29/01/2009 Fonte: www.coratolive.it/News/news.aspx?idnews=9381

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: