Tragedia sfiorata a Casavatore: guardia giurata reagisce a rapina e ferisce 2 malviventi

Tragedia sfiorata a Casavatore: guardia giurata reagisce a rapina e ferisce 2 malviventi

Poteva concludersi nel sangue un tentativo di rapina avvenuto ieri a Casavatore: 4 malviventi giunti a bordo di due moto ed armati fino ai denti hanno tentato di rapinare una coppia che viaggiava all’interno della propria automobile, senza sapere di trovarsi di fronte ad una guardia giurata fuori servizio.

I banditi si sono impossessati degli orologi della coppia ma, approfittando del caos della situazione, la guardia giurata ha estratto la sua pistola di ordinanza, regolarmente detenuta, ed ha esploso alcuni colpi verso i suoi aggressori.

Come conseguenze alla rapina avvenuta alle porte di Napoli: poco dopo 4 malviventi si sono presentati all’ospedale Cardarelli di Napoli per farsi curare delle ferite da arma da fuoco.

Solo tempo dopo, successivamente agli accertamenti, si è giunti ad identificare e collegare i due feriti alla rapina di Casavatore: si trattava di due giovanissimi, uno di 18 e l’altro di 21 anni, le condizioni di quest’ultimo destano qualche preoccupazione in più. Entrambi i ragazzi risiedono a Scampia, il difficile quartiere a nord di Napoli, non molto distante da Casavatore. I 2 aspiranti rapinatori sono ora agli arresti e piantonati in ospedale per scongiurare eventuali tentativi di fuga o reazione.

17/04/2011 fonte: http://www.levanteonline.net/cronaca/regio…alviventi-.html

Arrestata la guardia giurata che ha ucciso due rapinatori

Arrestata la guardia giurata che ha ucciso due rapinatori 

La Procura di Brescia ha disposto il fermo per il vigilante accusato di duplice omicidio volontario. “Non è legittima difesa” perché i malviventi stavano fuggendo dopo il colpo alla banca di Quinzano d’Oglio

La guardia giurata che ha ucciso due rapinatori lunedì pomeriggio è in stato di fermo con l’accusa di duplice omicidio volontario. La Procura di Brescia ha disposto questa mattina il provvedimento per il vigilante, che aveva sparato 15 colpi con la sua pistola di ordinanza nel corso di una rapina a Quinzano d’Oglio. Intorno alle 15, una banda composta da tre malviventi è partita all’assalto della Cassa Rurale e Artigiana in via Cavour, nel paesotto al confine con la provincia di Cremona. I rapinatori, armati solo di taglierini e privi di pistole, erano entrati in banca e si erano fatti consegnare tutti i soldi contenuti in cassa, poi avevano tentato la fuga, ma la guardia giurata ha iniziato a sparare prima qualche colpo in aria, poi verso l’auto su cui erano saliti i malviventi. Uno è stato colpito alla schiena, un altro all’inguine. Il conducente è riuscito a scappare illeso, mentre gli altri due non ce l’hanno fatta. Il vigilante ha fornito la sua versione dei fatti, ma, secondo la Procura di Brescia, “non ricorrono né l’esimente della legittima difesa né quella del legittimo uso delle armi”. La guardia giurata si sarebbe diretta verso l’auto dei rapinatori mentre questi stavano fuggendo (da qui l’esclusione della legittima difesa). In più, “non essendo un pubblico ufficiale”, l’uomo era legittimato a usare l’arma solo all’interno dell’istituto di credito in cui prestava servizio in quel momento.

Erika Menghi 05/04/2011

Fonte: www.rsnews.it/fuorionda/?section=interna&id=14548

Due rapinatori uccisi nel Bresciano

Due rapinatori uccisi nel Bresciano 

Vittime colpite da una guardia giurata

Due rapinatori sono stati uccisi durante un tentativo di rapina in una banca a Quinzano, nel Bresciano. A sparare sarebbe stato, secondo una prima ricostruzione, l’addetto alla vigilanza dell’istituto di credito. Un terzo malvivente, ferito, è riuscito a scappare.
I carabinieri stanno cercando di identificarli, non si sa se fossero italiani. I soccorritori hanno anche cercato di rianimare i due rapinatori ma si è rilevato inutile.

04/04/2011 Fonte: www.tgcom.mediaset.it/cronaca/artic…bresciano.shtml

Venaria, commessa di Auchan uccisa davanti al supermercato

Venaria, commessa di Auchan uccisa davanti al supermercato

Il delitto è stato commesso poco dopo le 21 da una guardia giurata che ha atteso la vittima all’uscita dal lavoro: l’uomo le ha sparato dopo una storia d’amore finita
di ERICA DI BLASI

Omicidio davanti al supermercato nel sabato dello shopping: è accaduto poco dopo le ventuno davanti all’Auchan di Venaria, quando il centro commerciale aveva appena chiuso. La vittima è una donna di 46 anni, si chiamava Manuela Corradino, abitava in paese e lavorava come commessa alla shopville. I carabinieri hanno fermato un vigilante di origine marocchina, 41 anni, residente a Torino, in servizio al supermercato francese e lo hanno condotto in caserma a Venaria. Secondo una prima ricostruzione sarebbe stato lui ad uccidere la donna dopo averla attesa all’uscita del lavoro e dietro l’omicidio ci sarebbe la pista passionale. Forse un amore finito oppure una storia sentimentale contrassegnata dalla gelosia. Tra i due infatti pare ci fosse una relazione finita un mese fa. Un giallo dunque risolto a tempo di record dagli uomini del colonnello De Vita anche se restano molti particolari della tragedia ancora da chiarire.

2 aprile 2011 Fonte: http://torino.repubblica.it/cronaca/2011/0…81/?ref=HREC2-4

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: