Lite tra vigilantes Punta la pistola contro il collega

Lite tra vigilantes Punta la pistola contro il collega

IL CASO. Grave fatto ieri in città. L’uomo colto da crisi cardiaca

06/08/2011

Zoom Foto

Scoppia una lite tra guardie giurate e si sfiora il dramma. Un agente, E.C., 61 anni, di Rosà, minacciato con la pistola da un collega (M.B., 50 anni, sempre di Rosà), è stato colto da una crisi cardiaca. Trasportato d’urgenza al pronto soccorso, nel giro di poche ore è stato dichiarato fuori pericolo e dimesso. La vicenda è però tutt’altro che conclusa. Gli investigatori del commissariato di polizia infatti hanno già avviato un’indagine per ricostruire i fatti.
Il grave episodio è avvenuto in città, ma le informazioni sono filtrate con il contagocce. Stando a una prima ricostruzione dell’accaduto, ieri mattina è scoppiata una lite tra due vigilantes che lavorano per la sede vicentina della Civis, istituto che opera in tutta Italia. Le due guardie hanno iniziato a insultarsi e dalle parole sono presto passate ai fatti. Uno dei due avrebbe preso per il collo l’altro ed estratto la pistola dalla fondina, puntandola contro il collega. Il fatto che non sia stato esploso alcun colpo dimostra che l’intenzione era solo quella d’intimorire il collega, ma il risultato è stato comunque molto grave. La sola minaccia, infatti, messa in atto senza pensare alle conseguenze, ha rischiato di provocare una tragedia.
La guardia privata, che si è vista puntare la canna della pistola al petto, ha infatti subito accusato un malore.
Già sofferente di cuore, non ha retto alla paura e alla tensione e si è sentita male, colpita da una crisi cardiaca dagli esiti imprevedibili.
Trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Bassiano, l’agente della Civis è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso. Fortunatamente il malore è stato lieve e nel giro di alcune ore, una volta escluso che ci potessero essere delle complicazioni, è stato dimesso.
Resta da capire ora quali saranno le conseguenze di questa furibonda lite. Oltre alle probabili querele che saranno sporte alle forze dell’ordine e alle successive indagini penali, che potrebbero portare anche al sequestro delle armi da fuoco in dotazione alle guardie private, sembrano inevitabili anche delle sanzioni disciplinari da parte dell’istituto di vigilanza, con i cui responsabili non è stato possibile mettersi in contatto. Ieri sulla vicenda non sono trapelati altri particolari, ma se ne dovrebbe sapere di più già oggi.D.M.

Fonte: http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Bassano/276959__lite_tra_vigilantes_punta_la_pistola_contro_il_collega/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: