Roma, ennesimo incidente provocato da ubriaco e violento contromano: Basta!

Roma, ennesimo incidente provocato da ubriaco e violento contromano: Basta!

Roma, ennesimo incidente provocato da ubriaco e violento contromano: Basta!

Roma, Villa Borghese, un 34enne romeno sale sulla sua Panda ed esce dal parcheggio, immettendosi subito contromano sul Muro Torto.

Riepilogo dei feriti: 3. Per l’incidente? Assolutamente no! E’ successo per la furia violenta dell’autista della Panda.

Guidava pesantemente ubriaco, gli esami  del sangue gli hanno riscontrato 3 g/l, valori da coma etilico e contromano, quando travolge uno scooter. Sarebbe andato tutto abbastanza bene,( lo scooterista aveva riportato solo qualche lieve escoriazione) se il 34enne non si fosse scagliato contro di lui, infierendo con calci e pugni, finchè non è intervenuta una guardia giurata che passava di lì per caso. Nel frattempo sono arrivati anche i vigili urbani del II gruppo, diretti dal comandante Carlo Buttarelli. Malmenati anche loro.

Alla fine riescono a bloccarlo e lo trasportano al Policlinico Umberto I, dove aggredirà anche gli infermieri. Si é calmato solo dopo avergli “sparato” un potente sedativo. Nel frattempo curati anche i 2 vigili e lo scooterista.

Il 34enne è già stato accusato di guida in stato di ebbrezza, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto delle generalità.

Per lui sono già aperte le porte del carcere di Regina Coeli.

Questa volta è andata bene, ma è urgente che passi la legge sul reato di omicidio stradale, da usare anche come deterrente, oltre all’intensificazione dei controlli.

23 agosto 2011 Fonte: http://www.altopascio.info/2011/08/23/roma-ennesimo-incidente-provocato-da-ubriaco-e-violento-contromano-basta/

Foggia, sotto mira la sede Asl, scassinate macchinette

Foggia, sotto mira la sede Asl, scassinate macchinette

Foggia – NON si ferma il computo dei furti compiuto ai danni della sede Asl di Foggia, in Piazza Libertà. Anche oggi, ignoti si sono intrufolati all’interno del palazzo del Capoluogo ed hanno scassinato le macchinette distributrici di snack, asportandone le monete contenute all’interno.

Sul posto, avvertite da una guardia giurata, sono intervenute le volanti del 113 che hanno rinvenuto tracce di sangue in terra. Sangue che testimonia la violenza dello scasso ma che, nel contempo, potrebbe risultare utile nello svolgimento delle indagini. Al momento, comunque, i ladri non sono stati ancora catturati.

Redazione Stato

23 agosto 2011 Fonte: http://www.statoquotidiano.it/23/08/2011/sotto-mira-la-sede-asl-scassinate-macchinette/54930/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: