Vigilantes preso a calci e pugni da tre ragazzi

 

Vigilantes preso a calci e pugni da tre ragazzi

21/08/2011 10:37

carabinieriRIVA – Se l’è vista davvero brutta un addetto alla sicurezza della «C.V.N.» di Rovereto (il Corpo di Vigilanza Notturna) preso a calci e pugni da tre ragazzi italiani nella notte tra venerdì e sabato nel piazzale Filzi dell’ex autostazione. L’uomo, 24 anni, residente a Trento ma in servizio da tempo presso la «Cvn» di Rovereto, ha riportato ferite al volto con una prognosi di una decina di giorni, secondo il referto medico rilasciato dal Pronto Soccorso di Arco. Come detto, il fatto è avvenuto nella nottata tra venerdì e sabato. Il Corpo di Vigilanza Notturna di Rovereto presidia tutta la zona del lungolago rivano, dalla Fraglia della Vela a Porto San Nicolò. E il ragazzo l’altra sera era addetto proprio a questo servizio.

Verso l’una di notte si trovava nei pressi dell’ex autostazione quando ha notato due ragazzi armeggiare attorno a qualcosa. Si è avvicinato ma non ha fatto a chiedere loro cosa stessero facendo che dall’oscurità è sbucata fuori una terza persona che senza proferire parola gli ha rifilato un pugno in pieno volto. La guardia giurata è caduta a terra e in quel momento anche gli altri due ragazzi gli si sono scagliati contro colpendolo con calci e pugni e minacciandolo di morte. Il ragazzo è riuscito a rialzarsi mentre dal vicino «RivaBar» sono usciti alcuni avventori che avevano sentito le urla e il frastuono. La guardia giurata ha chiamato la sua centrale e quest’ultima le forze dell’ordine, tanto è vero che dopo pochi minuti sono arrivati sul posto due pattuglie della stessa Cvn ed una dei Carabinieri di Riva del Garda.

Nel frattempo però i tre, ai quali si erano unite due ragazze, sono scappati in direzione della Rocca e del centro. Dalla descrizione fornita dalla stessa guardia giurata e da alcuni testimoni si tratta di tre giovani tra i 20 e i 25 anni, sicuramente italiani (lo parlavano correttamente quando hanno minacciato il vigilantes a terra). E di chi ha sferrato il primo pugno, quello che a tradimento ha steso la guardia giurata, vi sarebbe anche una descrizione più dettagliata: fisico sportivo, quasi da palestra, ma soprattutto il braccio e la gamba destra completamente ricoperti di tatuaggi. Nei confronti dei tre è già scattata la denuncia per «aggressione a pubblico ufficiale». P.L.

Fonte: http://www.ladige.it/news/2008_lay_notizia_01.php?id_cat=4&id_news=118534


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: