Controlli di sicurezza all’aeroporto. La polizia bacchetta una senatrice

Controlli di sicurezza all’aeroporto. La polizia bacchetta una senatrice

27/09/2011

Il sindacato della polizia Ugl bacchetta una senatrice veronese che all’aeroporto Catullo, prima dell’imbarco, si sarebbe rifiutata di sottoporsi alla completa procedura dei controlli di sicurezza ai quali vengono sottoposti di prassi tutti i passeggeri in partenza.

«Nel mondo post 11 Settembre 2001, i rigidi controlli aeroportuali sono diventati un’abitudine», esordisce la segreteria provinciale del sindacato, «ma, stando a quanto accaduto nella giornata del 26 settembre 2011 all’aeroporto Valerio Catullo, questo sembra infastidire non poco una senatrice veronese. Alla richiesta di togliersi le scarpe per motivi di sicurezza, la senatrice veronese a salvaguardia dei propri diritti civili ma, a discapito della possibilità di proteggere il mondo da minacce terroristiche, ha inscenato l’ennesimo “spettacolo teatrale” con tanto d’intervento della Polizia di Stato».

«Ennesimo», sottolinea ancora l’Ugl , «perché non è la prima volta che questa personalità crea problematiche all’atto dei controlli aeroportuali. Teniamo a precisare che nessuno e ripetiamo nessuno, può essere esentato dall’effettuare i previsti controlli aeroportuali prima di salire a bordo di un aeromobile, nemmeno se ricopre il ruolo di senatore».

«Il personale della polizia di Stato e le guardie particolari giurate in servizio all’aeroporto Valerio Catullo, giornalmente, con non poche difficoltà, riescono a garantire il previsto standard di sicurezza e, non possono certamente essere bistrattati da chi non gradisce, essere controllato. In attesa che anche l’aeroporto Valerio Catullo sia dotato dei nuovi scanner per scarpe come
quelli prodotti da Safran Mopho, azienda che faceva parte della divisione Sicurezza di General Electric, la Senatrice veronese dovrebbe pensare che i controlli aeroportuali vengono effettuati a garanzia dell’intera collettività».

«Riteniamo che quanto successo sia molto grave e solamente grazie alla professionalità della polizia e delle guardie particolari giurate in servizio all’aeroporto Valerio Catullo, la situazione non sia ulteriormente degenerata».

Fonte: http://www.larena.it/stories/Home/291765_controlli_di_sicurezza_allaeroportola_polizia_bacchetta_una_senatrice/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: