In sette rapinano portavalori, portati via 150mila euro

In sette rapinano portavalori, portati via 150mila euro

carabinieri_rapina_portavalori_poste

NAPOLI (di Raffaele De Lucia)- Far west questa mattina a Miano dove è andata in scena un rapina cruenta con tanto di sparatoria in strada. Il tutto è andato in scena intorno alle 8 quando all’apertura dell’ufficio postale un gruppo di sette rapinatori, in tuta nera e con il volto coperto da passamontagna hanno bloccato il furgone portavalori puntando le armi al volto delle due guardie giurate. Sotto la minaccia delle pistole i malviventi si sono fatti consegnare i soldi presenti nel vano posteriore del mezzo blindato, circa 150mila euro. Nel corso della rapina una delle guardie giurate è riuscita ad esplodere un colpo di pistola che forse ha raggiunto uno dei rapinatori.

La reazione allo sparo è stata immediata da parte di un altro malvivente che ha ferito con il calcio di un fucile alla testa il vigilantes. Dopo la rapina i sette sono fuggiti facendo perdere per ora le proprie tracce. Sulla rapina indaga la Squadra Mobile.

3 ottobre 2011 Fonte: http://www.napolivillage.com/Napoli/cronaca-in-sette-rapinano-portavalori-portati-via-150mila-euro.html

Ladri al palas: via con 25mila euro

Ladri al palas: via con 25mila euro

‘Sventrata’ la cassaforte

Il contante era custodito in cassaforte. Il furto sabato al termine del concerto

Adriatic Arena

Adriatic Arena

Pesaro, 3 ottobre 2011 – AVEVANO lasciato 25mila euro in contanti nella cassaforte del nuovo palazzo dello sport. Qualcuno forse lo sapeva e li ha rubati. Furto sul velluto quello avvenuto ieri mattina all’interno degli uffici dell’Adriatic Arena. Erano soprattutto i soldi incassati dalla vendita dei biglietti al botteghino per il concerto dei Negramaro. Per tutta la notte, gli operai hanno smontato il palco e sistemato il palas. Poi alle 8 di ieri mattina, la guardia giurata ha chiuso le porte e inserito l’allarme. Evidentemente, poco dopo, i ladri sono entrati in azione oscurando con delle bombolette spray le telecamere oltre che mettere fuori gioco il sistema d’allarme. Poi con tranquillità hanno forzato le porte e la cassasforte contenente il denaro.

SOLTANTO all’arrivo del custode, ieri pomeriggio, ci si è accorti di quanto avvenuto. Ossia dell’intrusione negli uffici del palas di qualcuno che con una mola elettrica ha tagliato il coperchio della cassaforte per rubare i soldi del concerto e degli incassi fatti dai sei bar. Scattato l’allarme, sono intervenuti gli agenti delle volanti e della mobile oltre alla scientifica che ha il compito di raccogliere indizi e impronte utili all’identificazione dei responsabili. Colpisce però la facilità per arrivare a quella cassaforte, malgrado tutti gli uffici siano protetti da sistemi antifurto oltre che da porte senza chiavi ma dotate di tastiera numerica. Il denaro appartiene all’Aspes che ha la gestione dell’AdriaticArena. Probabilmente era stato lasciato in cassaforte per poi effettuare il versamento in banca nella giornata di oggi. Fatto sta che il malvivente sembrava essere al corrente della presenza di quella consistente somma di denaro e sapeva come arrivare alla cassaforte senza incorrere nelle maglie del sistema d’allarme.

LA POLIZIA cercherà di rintracciare tutti coloro che erano presenti nella notte per i lavori di sistemazione successivi al concerto. Potrebbero aver visto qualcuno aggirarsi negli uffici (che sono a piano terra, sulla sinistra rispetto alla scalinata d’accesso al palazzo dello sport). L’incasso non è dato per certo che fosse coperto da assicurazione.

di ROBERTO DAMIANI

Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/2011/10/03/592850-ladri_palas.shtml

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: