Assalto in banca, malviventi messi in fuga dalla guardia giurata.Spari nelle vetrate

Assalto in banca, malviventi messi in fuga dalla guardia giurata.Spari nelle vetrate

Tragedia sfiorata all’esterno della Monte dei Paschi di Siena di via V. Emanuele, indagano i carabinieri

6333_Schermata 2011-11-28 a 17.59.17.png

Marano. Momenti di vero terrore questa  mattina in via Vittorio Emanuele.

Tre malviventi, con i volti coperti da caschi integrali hanno fatto irruzione all’esterno della filiale del Monte dei Paschi di Siena e dopo aver  puntato due pistole contro la guardia giurata, l’hanno minacciata di sparare se non avesse subito aperto le porte.
Il vigilante si oppone, provocando la reazione dei malviventi.
Uno di loro infatti, senza esitare, spara due colpi contro le vetrate della filiale, provocando panico e terrore.
I rapinatori fuggono a bordo di due scooter, dalla filiale parte subito la richiesta d’aiuto. A raccoglierla i carabinieri della tenenza cittadina che ascoltano i testimoni, acquisiscono i filmati, repertano i bossoli esplosi e avviano le indagini.
Incasso salvato grazie all’eroico intervento del vigilante che si è opposto alla furia criminale dei tre della banda che, una volta dentro, avrebbero potuto fare uso dell’arma così come non hanno esitato a fare per intimorire la guardia giurata che ha avuto il coraggio di opporsi ai rapinatori

28 novembre 2011 Fonte: http://www.teleclubitalia.it/articolo.asp?id=6333

Riccione: Ferisce carabinieri e guardia giurata con calci e morsi, arrestata cubana 35enne

Riccione: Ferisce carabinieri e guardia giurata con calci e morsi, arrestata cubana 35enne

L’altro ieri, di notte, una donna è andata in escandescenza al pronto soccorso di Riccione mordendo addirittura una mano alla guardia giurata.

I carabinieri hanno arrestato una cubana 35enne con l’accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

La straniera era stata trasportata, mediante l’ambulanza, all’ospedale riccionese a causa di un’aggressione per futili motivi subita da un connazionale al Bar Esso.

La cubana, in evidente stato di ebbrezza, ha perso il controllo colpendo con calci e pugni gli agenti intervenuti sul posto.

Inoltre la donna ha morso la mano sinistra di una guardia giurata ferendola.

Ieri la cubana 35enne ha patteggiato 10 mesi.

 

27 novembre 2011 Fonte: “Il Corriere di Romagna” http://www.libertas.sm/cont/news/riccione-ferisce-carabinieri-e-guardia-giurata-con-calci-e-morsi-arrestata-cubana-35enne/53167/1.html

Guardie giurate a presidio domani davanti alla prefettura di Genova

Guardie giurate a presidio domani davanti alla prefettura di Genova

Guardie giurate a presidio domani davanti alla prefettura di Genova

Genova – Si svolgerà domani pomeriggio, dalle 15 alle 17, un presidio dei lavoratori della vigilanza privata indetto da Cisl Fisascat e Uil Uiltucs.
I lavratori sono fortemente preoccupati per il trend negativo legato alla sicurezza degli operatori, con particolare riferimento alla mancanza di applicazione del contratto di lavoro a tutti i suoi livelli (nazionale e territoriale).
Cisl Fisascat e Uil Uiltucs intendono affrontare le problematiche che coinvolgono circa 1.200 lavoratori solo nel comprensorio di Genova, anche con prefetto di Genova al quale hanno chiesto un incontro.
Per i sindacati è prioritario porre attenzione alle questioni legate a: centrale operativa decentrata, gare d’appalto giudicate al massimo ribasso, formazione e dotazioni.
Questa è solo una parte degli argomenti che Cisl Fisascat e Uil Uiltucs intendono affrontare e risolvere attraverso un tavolo concertativo con tutti i soggetti che interagiscono nel settore.

24 novembre 2011 Fonte: http://genova.ogginotizie.it/102922-guardie-giurate-a-presidio-domani-davanti-alla-prefettura-di-genova/

Roma: rapina cliente tabaccheria. arrestato

Roma: rapina cliente tabaccheria. arrestato

Roma, 17 nov. – (Adnkronos) – I carabinieri della Stazione Roma Tuscolana hanno arrestato un 23enne, italiano, che aveva rapinato una donna di 60 anni, cliente di una tabaccheria, dove si trovava in attesa di pagare alcune bollette. Il giovane rapinatore, con il volto travisato dal cappuccio della felpa ed armato del taglierino, l’ha aggredita e le ha strappato delle mani 300 euro in contanti che aveva con se.

Intenzionato a proseguire nella rapina il malvivente ha dovuto desistere per una violenta e inaspettata reazione della vittima. Il rapinatore si e’ quindi dato alla fuga con i 300 euro rubati. Ad inseguirlo una guardia giurata che si trovava nel negozio. Nel tentativo di far perdere le proprie tracce il malvivente si e’ nascosto in una farmacia. L’intera refurtiva e’ stata recuperata e restituita alla vittima mentre l’arrestato, gia’ vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, e’ stato portato presso il carcere di Roma Regina Coeli a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria competente.

I militari stanno ora effettuando delle indagini per verificare se il 23enne sia lo stesso responsabile di altre rapine avvenute in zona negli ultimi giorni.

17/11/2011 Fonte: http://www.libero-news.it/news/870691/Roma-rapina-cliente-tabaccheria-arrestato.html

Vigilantes in stato di agitazione

Vigilantes in stato di agitazione

La Securitas Metronotte annuncia tagli per 55 guardie giurate

di Ilenia Reali

Vigilantes in stato di agitazione

 PRATO. E’ bufera tra le guardie della società Securitas Metronotte Toscana. Domani i dipendenti saranno ricevuti – con i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil – dal prefetto. Nel frattempo è arrivata una lettera in cui si annuncia il licenziamento per 61 di loro, 55 guardie e sei impiegati. Nella lettera non si specifica in quali sedi sia impegnato il personale per cui si apre la procedura di mobilità.  I primi disagi alla Metronotte pratese sono cominciati più o meno un anno fa quando fu aperta una prima procedura di mobilità poi ritirata. Lo scorso luglio con la nomina di un nuovo coordinatore dei servizi si è invece avviato l’iter per il trasferimento della sede a da Prato a Firenze, nella zona dell’Osmannoro. Trasferimento che ha innescato, almeno a quanto lamentano i dipendenti, una serie di disagi al personale di Prato che si è trovato a non avere «la necessaria copertura, in tempi ragionevoli, in caso di emergenza». Una situazione a cui si sono aggiunte altre contestazioni legate alla sicurezza in cui nelle ultime settimane si è trovato a operare il personale e alla cessazione improvvisa di rapporti di lavoro anche con clienti importanti. Lamentele che i rappresentanti sindacali hanno inoltrato all’azienda senza però ricevere una risposta. Ed è per questo che è stato dichiarato lo stato di agitazione e quindi avviata la procedura per indire uno sciopero (per le guardie giurate si applica l’articolo 146 del 1990 sullo sciopero per servizi essenziali) e quindi si è arrivati all’incontro col prefetto.  Nel frattempo qualcosa in azienda si è mosso e il referente, il 4 novembre, e quasi contestualmente è arrivata la disponibilità ad incontrare i sindacati del presidente del consiglio di amministrazione Mario Fabrizi De’ Biani.  La vicenda sembrava ad una svolta finché venerdì, improvvisa, è arrivata la lettera con cui si apriva una procedura di mobilità per 61 dipendenti su un totale di 322 guardie, 16 impiegati e 57 portieri di reception impegnati sulle province di Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo.

15 novembre 2011 Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2011/11/15/news/vigilantes-in-stato-di-agitazione-5286775

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: