Vigilantes in stato di agitazione

Vigilantes in stato di agitazione

La Securitas Metronotte annuncia tagli per 55 guardie giurate

di Ilenia Reali

Vigilantes in stato di agitazione

 PRATO. E’ bufera tra le guardie della società Securitas Metronotte Toscana. Domani i dipendenti saranno ricevuti – con i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil – dal prefetto. Nel frattempo è arrivata una lettera in cui si annuncia il licenziamento per 61 di loro, 55 guardie e sei impiegati. Nella lettera non si specifica in quali sedi sia impegnato il personale per cui si apre la procedura di mobilità.  I primi disagi alla Metronotte pratese sono cominciati più o meno un anno fa quando fu aperta una prima procedura di mobilità poi ritirata. Lo scorso luglio con la nomina di un nuovo coordinatore dei servizi si è invece avviato l’iter per il trasferimento della sede a da Prato a Firenze, nella zona dell’Osmannoro. Trasferimento che ha innescato, almeno a quanto lamentano i dipendenti, una serie di disagi al personale di Prato che si è trovato a non avere «la necessaria copertura, in tempi ragionevoli, in caso di emergenza». Una situazione a cui si sono aggiunte altre contestazioni legate alla sicurezza in cui nelle ultime settimane si è trovato a operare il personale e alla cessazione improvvisa di rapporti di lavoro anche con clienti importanti. Lamentele che i rappresentanti sindacali hanno inoltrato all’azienda senza però ricevere una risposta. Ed è per questo che è stato dichiarato lo stato di agitazione e quindi avviata la procedura per indire uno sciopero (per le guardie giurate si applica l’articolo 146 del 1990 sullo sciopero per servizi essenziali) e quindi si è arrivati all’incontro col prefetto.  Nel frattempo qualcosa in azienda si è mosso e il referente, il 4 novembre, e quasi contestualmente è arrivata la disponibilità ad incontrare i sindacati del presidente del consiglio di amministrazione Mario Fabrizi De’ Biani.  La vicenda sembrava ad una svolta finché venerdì, improvvisa, è arrivata la lettera con cui si apriva una procedura di mobilità per 61 dipendenti su un totale di 322 guardie, 16 impiegati e 57 portieri di reception impegnati sulle province di Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo.

15 novembre 2011 Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2011/11/15/news/vigilantes-in-stato-di-agitazione-5286775

Montecorvino Rovella; marito violento minaccia la moglie con la pistola, arrestato

Montecorvino Rovella; marito violento minaccia la moglie con la pistola, arrestato

Nel tardo pomeriggio di ieri a Montecorvino Rovella (Sa), i Carabinieri della locale stazione, diretti dal Mar. Angelo SOLIMENE, hanno tratto in arresto, nella flagranza dei reati di lesioni personali, minaccia grave e maltrattamenti in famiglia l’incensurato M.S. 31enne residente a Montecorvino Rovella, guardia particolare giurata.

Il predetto, già più volte resosi protagonista di maltrattamenti nei confronti della propria moglie 27enne e dei due figli minori, nel corso del pomeriggio di ieri, all’interno dell’abitazione coniugale, percuoteva ripetutamente la propria consorte procurandole lesioni giudicate guaribili in sette giorni, minacciando di morte lei ed i familiari intervenuti in suo aiuto anche mediante l’utilizzo di una pistola legalmente detenuta.

I Carabinieri, intervenuti a seguito di richiesta dei vicini di casa della coppia, interrompevano la condotta criminosa dell’uomo traendolo in arresto e sequestrando la pistola, nonché due coltelli a serramanico. L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale di Salerno.

16/11/2011 Fonte: http://www.salernonotizie.it/notizia.asp?ID=22380

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: