Vigilantes in stato di agitazione

Vigilantes in stato di agitazione

La Securitas Metronotte annuncia tagli per 55 guardie giurate

di Ilenia Reali

Vigilantes in stato di agitazione

 PRATO. E’ bufera tra le guardie della società Securitas Metronotte Toscana. Domani i dipendenti saranno ricevuti – con i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil – dal prefetto. Nel frattempo è arrivata una lettera in cui si annuncia il licenziamento per 61 di loro, 55 guardie e sei impiegati. Nella lettera non si specifica in quali sedi sia impegnato il personale per cui si apre la procedura di mobilità.  I primi disagi alla Metronotte pratese sono cominciati più o meno un anno fa quando fu aperta una prima procedura di mobilità poi ritirata. Lo scorso luglio con la nomina di un nuovo coordinatore dei servizi si è invece avviato l’iter per il trasferimento della sede a da Prato a Firenze, nella zona dell’Osmannoro. Trasferimento che ha innescato, almeno a quanto lamentano i dipendenti, una serie di disagi al personale di Prato che si è trovato a non avere «la necessaria copertura, in tempi ragionevoli, in caso di emergenza». Una situazione a cui si sono aggiunte altre contestazioni legate alla sicurezza in cui nelle ultime settimane si è trovato a operare il personale e alla cessazione improvvisa di rapporti di lavoro anche con clienti importanti. Lamentele che i rappresentanti sindacali hanno inoltrato all’azienda senza però ricevere una risposta. Ed è per questo che è stato dichiarato lo stato di agitazione e quindi avviata la procedura per indire uno sciopero (per le guardie giurate si applica l’articolo 146 del 1990 sullo sciopero per servizi essenziali) e quindi si è arrivati all’incontro col prefetto.  Nel frattempo qualcosa in azienda si è mosso e il referente, il 4 novembre, e quasi contestualmente è arrivata la disponibilità ad incontrare i sindacati del presidente del consiglio di amministrazione Mario Fabrizi De’ Biani.  La vicenda sembrava ad una svolta finché venerdì, improvvisa, è arrivata la lettera con cui si apriva una procedura di mobilità per 61 dipendenti su un totale di 322 guardie, 16 impiegati e 57 portieri di reception impegnati sulle province di Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo.

15 novembre 2011 Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2011/11/15/news/vigilantes-in-stato-di-agitazione-5286775

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: