Tentata rapina alla San Paolo, blitz della polizia che sventa il colpo

Tentata rapina alla San Paolo, blitz della polizia che sventa il colpo

Avvertiti da uno dei clienti gli agenti della volante hanno fatto irruzione convincendo il ladro ha poggiare l’arma con cui minacciava il titolare. Così è stato bloccato e arrestato

di Redazione 28/02/2012

ne da film oggi intorno all’ora di pranzo all’interno della banca Intesa San Paolo di via Cerveteri a Latina.

Un uomo ha fatto irruzione poco prima delle 13 all’interno della filiale pontina e, dopo aver disarmato una guardia giurata, con la pistola ha minacciato il direttore intimandogli di consegnargli tutto il denaro.

La rapina è stata sventata poco dopo grazie alla professionalità degli agenti della volante di Latina che, allertati, sono sopraggiunti al civico 2 di via Cerveteri e, dopo essere entrati nell’istituto di credito, sono riusciti a far desistere il ladro che così è finito in manette.

Un epilogo positivo che di certo non ha cancellato i lunghi attimi di paura che sono stati vissuti all’interno della banca da quanti erano presenti, clienti e lavoratori. Ed è stato proprio uno dei clienti che ha assistito all’ingresso del ladro nella San Paolo, con grande coraggio, ad aver allertato le forze dell’ordine segnalando la presenza del malvivente armato nell’istituto di credito. Al loro arrivo gli agenti della volante hanno notato l’uomo che con la pistola minacciava il direttore costringendolo ad aprire la cassaforte.

Attesa l’assenza dei clienti, nel frattempo fatti uscire dalla guardia giurata, i militari sono entrati nell’istituto avviando subito un colloquio con il rapinatore per calmarlo ed invitarlo a desistere. Nonostante in un primo momento avesse minacciato di uccidere il direttore in ostaggio, il rapinatore, grazie alla efficace azione di persuasione degli operatori, alla fine ha deciso di arrendersi poggiando l’arma sul bancone interno.

Gli agenti hanno così potuto bloccarlo e trarlo in arresto.

Fonte: http://www.latinatoday.it/cronaca/tentata-rapina-banca-san-paolo-via-cerveteri-arresto-latina-28-febbraio-2012.html

Annunci

Sassari-Olbia: nuova croce. Muore una guardia giurata

Sassari-Olbia: nuova croce. Muore una guardia giurata

Sassari-Olbia: nuova croce Muore una guardia giurata

Altro sangue sulla Sassari-Olbia, considerata a ragione una delle strade più pericolose della Sardegna. In un terribile scontro frontale, all’altezza del primo bivio per Monti, è morto Michele Guarnaccia, sassarese, trentasei anni, di professione guardia giurata. LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU L’UNIONE SARDA

Lascia la moglie e una bimba di appena tre anni. Ferito in maniera non grave, invece, il conducente dell’altra auto, un giovane di Olbia. La dinamica ancora non è chiara, la dovranno stabilire i carabinieri della stazione di Berchidda che sono stati i primi a intervenire.

26 febbraio 2012 Fonte: http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/255244

Quartu, fermato dopo furto al market Spacca bottiglia in testa a un vigilante

Quartu, fermato dopo furto al market Spacca bottiglia in testa a un vigilante

Quartu, fermato dopo furto al market Spacca bottiglia in testa a un vigilante

Il ladro si è impossessato di due bottiglie di mirto e colto in flagrante ha colpito violentemente al capo la guardia giurata dell’IperPan.

Un furto che sfocia in violenza e quindi in rapina. La vittima è una delle guardie giurate dell’IperPan di via monsignor Angioni, a Quartu. L’uomo è stato colpito dal ladro trasformatosi in rapinatore.

Il ladro, Maurizio Pusceddu, 32 anni, è entrato nel market dove si è impossessato di due bottiglie di mirto. Ha quindi raggiunto il reparto cassa, seguito da una guardia giurata che ha cercato di fermarlo. Tentativo inutile: Pusceddu, secondo l’accusa degli agenti del Commissariato cittadino che hanno effettuato le indagini, avrebbe impugnato una delle due bottiglie colpendo violentemente al capo la guardia. Il suo tentativo di evitare il colpo è stato inutile. L’uomo è stato subito soccorso e accompagnato in ospedale, dove i sanitari gli hanno riscontrato ferite lacero contuse assegandogli una prognosi di dieci giorni, salvo complicazioni.

Giovedì 23 febbraio 2012 19.13 Fonte: http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/254956

Oria: donna tenta il suicidio, salva grazie a vigilante

Oria: donna tenta il suicidio, salva grazie a vigilante

L’intervento di una guardia giurata dell’istituto “Securcity La Vigilante” ha salvato ieri la vita di una donna di Oria che aveva tentato il suicidio.

Il vigilante, Giuseppe Destefano di Oria, era stato allertato dal compagno della donna. L’uomo, che era all’estero, non riuscendo a contattare la propria compagna aveva dato l’allarme.

Destefano giunto presso l’abitazione della donna l’ha trovata a terra in una pozza di sangue. Il vigilante ha immediatamente allertato il 118 e i carabinieri. L’intervento dei soccorritori ha salvato la vita della signora.

15 febbraio 2012 Fonte: http://news.oria.info/oria-donna-tenta-il-suicidio-salva-grazie-a-vigilante/201215187.html

Omicidio-suicidio a Parma: uomo uccide ex e poi si spara

Omicidio-suicidio a Parma: uomo uccide ex e poi si spara

La vittima 24enne aveva rifiutato di parlargli, lui l’ha inseguita e poi uccisa

FOTO GETTY

16:54 – La fine della relazione ha spinto un 42enne napoletano a uccidere l’ex fidanzata 24enne. Questa mattina verso le 6.30 la guardia giurata dell’Ivri ha atteso che la donna uscisse di casa per andare a lavoro e l’ha fermata alla periferia di Parma. Ha provato a parlarle ma al rifiuto di lei ha estratto la pistola d’ordinanza e le ha esploso contro quattro colpi. Poi ha rivolto l’arma contro se stesso e si è tolto la vita.

Salvo Chirullo, che era stato lasciato dalla donna dopo una storia durata 4 anni qualche settimana fa, ha inseguito la sua ex fidanzata per via Cremonese dove la 24enne abitava con i genitori e le due sorelle, le ha tagliato la strada e poi, aperta la portiera. La ragazza è stata ritrovata nell’auto ancora con la cintura di sicurezza allacciata.

A quel punto, il vigilante in forza all’Ivri ha puntato la pistola alla tempia e si è suicidato. Cadendo la pistola ha fatto fuoco ancora e il proiettile si è conficcato nel muro di una casa. Sgomenti gli amici della vittima, che non aveva fatto mai denuncia per stalking e non aveva rivelato di sentirsi in pericolo o minacciata dall’ex fidanzato.

4 febbraio 2012 Fonte: http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/emilia-romagna/articoli/1036048/omicidio-suicidio-a-parma-uomo-uccide-ex-e-poi-si-spara.shtml

Sparatoria sulla Statale 77 L’obiettivo un portavalori

Sparatoria sulla Statale 77 L’obiettivo un portavalori

I ladri sono fuggiti a mani vuote

 Le guardie giurate sono riuscite a dare l’allarme fingendo di essere rimaste ferite. La polizia sulle tracce dei rapinatori

Il furgone assaltato dai ladri (Picchio)

Il furgone assaltato dai ladri (Picchio)

Macerata, 1 febbraio 2012 – Un furgone portavoli è stato assaltato da tre automibili questa mattina, poco dopo le 6, lungo la Statale 77 a Piediripa, tra Civitanova e Macerata.

I ladri erano armati e con il volto coperto; per fermare il mezzo blindato, che viaggiava in direzione mare, hanno cosparso la carreggiata di catene e chiodi e sparato all’impazzata per indurre il conducente ad aprire la cassaforteLe due guardie giurate che si trovano nel furgone sono riusciti a dare l’allarme fingendo di essere rimaste ferite.

Per evitare l’arrivo della polizia, i rapinatori hanno fermato un camion costringendo l’autista a sbarrare parte della carreggiata e hanno incendiato alcuni pneumatici che avevano con loro. Poi hanno aperto il tetto del portavalori con la fiamma ossidrica, innescando però uno dei sistemi antifurto. All’interno del furgone si è sprigionato del liquido che ha indotto i delinquenti a fuggire a bordo delle loro auto, ritrovate poco dopo nell’aviosuperficie di Trodica di Morrovalle e risultate rubate. Miracolosamente nessuno è rimasto ferito.

I rapinatori hanno fatto perdere le loro tracce.  Il tratto di strada dove era avvenuto il fatto è rimasto chiuso per alcune ore per consentire la pulizia della strada e per i rilievi della polizia scientifica. Sul posto anche la poliziadi Macerata.

Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it/macerata/cronaca/2012/02/01/662151-sparatoria_sulla_statale.shtml

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: