Assalti ai furgoni portavalori scacco alla banda, 164 arresti

Assalti ai furgoni portavalori scacco alla banda, 164 arresti

In Puglia una ‘accademia della rapina’ che seminava il terrore sulle strade e poteva contare su professionisti specializzati in armi, vetture, attrezzi per l’apertura dei blindati. Sequestrato l’arsenale del gruppo: fucili, mitragliatori e polvere da sparo. “Agivano con tecniche paramilitari”

di PIERO RUSSO

Assalti ai furgoni portavalori scacco alla banda, 164 arrestiUno degli ultimi assalti dei banditi

FOGGIA – Una sorta di ‘accademia della rapina’, che riuniva gli specialisti degli assalti ai portavalori, capaci di seminare il terrore su strade e autostrade con l’uso di tecniche paramilitari. Predatori dei furgoni portavalori e dei tir, che partivano dalla Puglia – terreno preferito del saccheggio – per trasferte nel resto d’Italia. La polizia ha concluso dopo un anno di indagini l’operazione “Border-less”, che ha stanato e sgominato diversi gruppi organizzati della criminalità cerignolana e andriese e che ha consentito di arrestare complessivamente 164 persone e di denunciarne in stato di libertà altre 177. Tra ieri ed oggi gli ultimi otto arresti in un’autorimessa che serviva a smontare a pezzi i mezzi rubati e a rivenderli al mercato nero.

I gruppi criminali originari delle province di Foggia, Bat e Bari erano tutti diversi tra loro, ma strettamente collegati da una sorta di ‘ufficio di collocamento’ della malavita: per commettere un assalto ad un furgone portavalori, infatti, spesso veniva richiesto uno specialista nel procurare automobili rubate, che poteva provenire dal Barese, un ‘mago del flessibile’ che veniva assoldato tra gli andriesi e il commando armato composto da cerignolani. I gruppi si scambiavano manodopera e mettevano a segno rapine in tutta l’Italia. Tre i filoni d’indagine del Servizio Centrale Operativo, della polizia stradale, delle squadre mobili di Foggia e Bari, nonché dei commissariati di Cerignola e Andria, che riguardano il furto e la ricettazione di autocarri, gli assalti ai portavalori e le rapine agli esercizi commerciali.

Le squadre organizzate di rapinatori erano capaci di bloccare l’intera carreggiata con delle catene. Alla vista dei furgoni portavalori, ma anche di autoarticolati e blindati, il commando scendeva da alcune auto di grossa cilindrata appena rubate e scatenava l’inferno. Mitragliatori, kalashnikov, fucili a canne mozza per distruggere i radiatori dei mezzi e costringere autisti e guardie giurate a fermarsi. Poi tutti con la faccia a terra, disarmati e inermi, mentre uno specialista del commando era intento ad aprire i furgoni come una scatoletta di tonno, con l’utilizzo di un flessibile. Pochi minuti e la fuga è veloce, non prima di aver dato fuoco al mezzo rapinato.

La polizia nel corso delle indagini ha sequestrato anche 12 pistole, 2 fucili, un kalashnikov, 750 kg. di polvere pirica, 800 munizioni di vario calibro e 261 autoveicoli di provenienza illecita. “Le modalità delle rapine  –  dice Vincenzo Nicolì dello Sco di Bari  –  ci hanno fatto pensare subito alla malavita pugliese, ma gli episodi erano troppi e soprattutto avvenivano in un territorio vastissimo. Abbiamo dunque costituito un apposito gruppo investigativo composto da uomini del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, della squadra mobile di Foggia e del commissariato di Cerignola. Grazie a questa organizzazione abbiamo messo a segno una delle più vaste operazioni contro i rapinatori di blindati compiuta sul territorio nazionale con l’esecuzione di diciannove provvedimenti cautelari in carcere nei confronti di appartenenti e fiancheggiatori di una associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine in danno di furgoni portavalori, autoarticolati, detenzione e porto di armi clandestine da guerra, ricettazione di veicoli, capeggiata da pregiudicati cerignolani”.

Fonte: http://bari.repubblica.it/cronaca/2012/09/21/news/assalti_furgoni_portavalori-42950887/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: