Vigilanza privata: riconosciuto il diritto all’indennità di vacanza contrattuale

Vigilanza privata: riconosciuto il diritto all’indennità di vacanza contrattuale

Pubblichiamo la sentenza completa emanata dal dott. Di Leo, Giudice del Lavoro presso il Tribunale di Milano, che accoglie la domanda di pagamento della indennità di vacanza contrattuale al ricorrente, lavoratore del settore della Vigilanza Privata.
Secondo il giudice il protocollo del gennaio 2009 e l’accordo interconfederale 15 aprile 2009 avrebbero abrogato l’intero contratto della vigilanza 2004-2008 nei confronti degli aderenti alla UILTuCS (e alla Fisascat) se questo fosse scaduto dopo il 15/4/09. Poiché invece è scaduto il 31/12/08, deve applicarsi il vecchio regime e dunque l’indennità ex art. 145 del CCNL per i dipenenti da Istituti della Vigilanza Privata deve essere pagata per intero.

Scarica la sentenza

24 aprile 2013 Fonte; http://www.uiltucs.it/interna.php?id_news=220

CCNL Vigilanza Privata: la trattativa prosegue con Federsicurezza

CCNL Vigilanza Privata: la trattativa prosegue con Federsicurezza

ROMA – Il 18 aprile si è tenuto il previsto incontro tra le rappresentanze di A.N.I.V.P. –
ASSVIGILANZA – UNIV (componenti per la vigilanza del circuito Federsicurezza) e Filcams CGIL – Fisascat CISL – UiltucsUIL, per il proseguimento della trattativa del rinnovo del CCNL per Dipendenti da Istituti di Vigilanza Privata.
In tale sede si è provveduto a discutere con le organizzazioni sindacali sui contenuti di un
corposo documento contenente la quasi totalità della proposta datoriale.
Le materie oggetto di trattativa sono state conseguentemente: secondo livello di contrattazione
– cambio di appalto – classificazione del personale – mercato del lavoro – orario di lavoro –
doveri del personale e norme di comportamento. Si è provveduto altresì a illustrare quali
interventi si vorrebbero portare alla disciplina della malattia, con riserva di fornire un documento
al più presto.
Il confronto è stato  ampio e approfondito e ha registrato su molte materie oggetto del
documento interessanti punti di contatto.
La trattativa è stata aggiornata al 7 maggio, giornata nella quale è nostra intenzione portare il
più possibile a definizione il confronto in atto.

19 aprile 2013 Fonte: http://www.vigilanzaprivataonline.com/rinnovo-ccnl/38-rinnovo-ccnl/698-ccnl-vigilanza-privata-la-trattativa-prosegue-con-federsicurezza.html

Vigilanza privata: firmato il nuovo CCNL

Vigilanza privata: firmato il nuovo CCNL

  • Disciplinato il cambio di appalto

  • Nuova classificazione delle guardie giurate in due aree

  • Nel perimetro contrattuale inseriti i servizi fiduciari

  • Decorrenza dal 1 febbraio 2013 al 31 dicembre 2015

Le organizzazioni datoriali e sindacali hanno firmato il testo definitivo e completo del CCNL del settore della vigilanza privata che riguarda oltre52.227 addetti del settore vigilanza, di cui 47.064 con qualifica di guardia giurata armata, e avrà decorrenza dal 1 febbraio 2013 e scadrà il 31 dicembre 2015.

Il nuovo testo è nato dall’accordo tra i rappresentanti delle imprese Assiv Confindustria, Lega Coop Servizi, Federlavoro e Servizi Confcooperative e AGCI Servizi, e i sindacati dei lavoratori Filcams Cgil, Fisascat Cisl e, in un tavolo separato, Ugl Sicurezza Civile.

Le organizzazioni datoriali e sindacali hanno evidenziato il senso di responsabilità di tutte le parti sociali che  hanno inteso dare certezze ai lavoratori e alle imprese. Tale aspetto assume ancora maggior valore in considerazione della forte comprensione dei margini di redditività che le aziende subiscono da anni. Il senso di responsabilità delle parti  ha consentito il rinnovo del contratto dopo quattro anni dalla precedente scadenza e in presenza di una crisi che ha prodotto livelli record negli ammortizzatori sociali, con un aumento nel solo 2012 del 91% delle ore di Cassa integrazione in deroga e del 45% della Cig straordinaria.

Di seguito le novità del nuovo contratto.

Cambio di appalto

E’ stata introdotta una regolamentazione più stringente della disciplina del cambio d’appalto, in considerazione del fatto che i cambi di appalto hanno spesso comportato consistenti squilibri negli assetti organizzativi delle imprese, producendo possibili ricadute occupazionali sul personale a causa degli esuberi che possono determinarsi presso gli istituti che perdono l’appalto. La nuova clausola nasce anche dalle finalità della normativa di settore di salvaguardia  dell’occupazione delle guardie giurate, per  mantenere i livelli di occupazione e evitare la dispersione delle professionalità acquisite.

Classificazione del personale

Ritenuta l’opportunità di realizzare un assetto del sistema di classificazione del personale del ruolo tecnico-operativo che, in coerenza con le peculiari caratteristiche dell’attività di vigilanza consenta una puntuale individuazione dei ruoli, mansioni e funzioni della guardia particolare giurata, le parti hanno convenuto di rivedere l’impianto classificatorio.

Il personale del ruolo tecnico operativo è ora articolato in due distinte aree, Area 1 e Area 2, alle quali fanno riferimento i sei livelli salariali previsti, semplificati con l’abolizione dei livelli “super” esistenti nella vecchia classificazione.

Il nuovo CCNL non prevede più l’assegnazione dei gradi mutuati dall’ordinamento militare (maresciallo, brigadiere, ecc.), che tuttavia rimangono, solo con carattere onorifico, per le guardie giurate alle quali sono state assegnate.

Permanenza nei livelli VI e V

Anche per incentivare nuove assunzioni, sono stati ridefiniti i tempi di permanenza nei primi due livelli d’accesso. Per cui i nuovi assunti, con mansioni di guardia giurata e aiuto meccanico, saranno inquadrati al VI livello per 24 mesi, per poi passare automaticamente al V livello dal 25° al 48° mese e successivamente al IV livello.

Servizi fiduciari

Al fine di far emergere e dare un perimetro contrattuale con regole certe ad una serie di attività riconducibili alla filiera della sicurezza, le parti hanno ravvisato la necessità di ampliare il tradizionale  CCNL della vigilanza privata ai servizi fiduciari (diversi dalla vigilanza armata) con una apposita sezione. Nella sfera di applicazione sono contemplate , tra l’altro, le attività di portierato per la custodia, la sorveglianza, la fruizione di immobili e le relative pertinenze, le attività di assistenza, di controllo e safety all’organizzazione di manifestazioni ed eventi, le attività di prevenzione e di primo intervento e antincendio, ecc.

18 aprile 2013 Fonte: http://www.assiv.it/2013/04/vigilanza-privata-firmato-il-nuovo-ccnl/

Como, assalto a due portavalori: i rapinatori bloccano l’autostrada

Como, assalto a due portavalori: i rapinatori bloccano l’autostrada

Il blitz è scattato sulla A9 all’altezza di Turate con un’azione paramilitare che non ha provocato feriti. Nel mirino due furgoni blindati che sono stati bloccati attraverso mezzi pesanti di traverso sull’autostrada. In azione una decina di banditi. Colpi di kalashnikov ad altezza d’uomo: un bottino da 10 milioni di euro.

Assalto a un portavalori sull’autostrada A9 nel Comasco. Una banda di rapinatori armati, con un’azione paramilitare, ha rapinato intorno alle 7 due furgoni blindati all’altezza di Turate: non ci sono feriti. Il bottino sarebbe di una decina di milioni di euro. L’autostrada è bloccata all’altezza del bivio A8-A9 in direzione di Como e della Svizzera.

I banditi hanno mezzo di traverso dei mezzi pesanti, simulando una serie di incidenti, prima alle spalle dei due furgoni e poi davanti. Una volta bloccati, hanno circondato i due mezzi, sparato colpi di kalashnikov e costretto il personale di scorta a uscire anche grazie a un fumogeno che ha simulato un incendio di un mezzo. I banditi con bande chiodate hanno costretto gli automobilisti che sopraggiungevano a fermarsi. Sul posto si trovano la polizia stradale, il 118, la Scientifica e la squadra mobile di Como.

Per chi è diretto a Como si consiglia di uscire a Castellanza e rientare a Turate dopo aver percorso la viabilità ordinaria. Per chi va verso Milano si consiglia di uscire a Fino Mornasco, seguire le indicazioni per Meda e raggiungere Milano attraverso la superstrada Milano-Meda. Per chi dalla A4 viaggia verso Como si consiglia di uscire a Cormano, seguire la viabilità ordinaria verso Meda e rientrare in A9 a Lomazzo.

8 aprile 2013 Fonte: http://milano.repubblica.it/cronaca/2013/04/08/news/como_assalto_a_due_portavalori_i_rapinatori_bloccano_l_autostrada-56174825/

Sigaretta Elettronica – La mia esperienza

Sigaretta Elettronica – La mia esperienza

Ormai sempre più fumatori hanno iniziato ad utilizzare la sigaretta elettronica e molti altri hanno ancora tanti dubbi a riguardo, quindi ho deciso di dedicare un articolo a questo utile dispositivo elettronico visto che lo sto utilizzando da quasi un mese.Da 40 sigarette giornaliere sono passato ad una media di sole sette sigarette e considerando il mio lavoro per cui spesso ho turni di notte, è un risultato ottenuto davvero notevole, che non avrei mai immaginato di raggiungere, un traguardo quasi vicino allo smettere di fumare.Per chi non lo sapesse la sigaretta elettronica è dotata di un atomizzatore e di batteria ricaricabile, che permettono d’inalare vapore di una soluzione liquida costituita da glicole propilenico, glicerolo vegetale e nicotina.In effetti svapando si riscontra una sensazione simile a quella che si prova fumando, con la differenza che non corriamo nessun rischio cancerogeno perché questo fumo elettronico non prevede combustione e non utilizza tutte le sostanze nocive di una sigaretta tra cui Tabacco, Acetone, Ammoniaca, Arsenico, Formaldeide, Metalli pesanti, Monossido di carbonio, Catrame.Per quanto mi riguarda mi sono affidato ad uno dei tanti kit presenti su uno dei maggiori rivenditori online, SvapoWeb, davvero molto fornito, infatti consente l’acquisto anche di kit economici da 20 euro.Vi lascio qui il link al sito ed un video che vi spiega alla perfezione l’utilizzo della sigaretta elettronica, che è davvero molto semplice, è tutta questione di abitudine.

Per il sito http://www.svapoweb.it/

Per il video  http://www.youtube.com/embed/K5VK3tR3Hw8

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: