Jesolo: sorpreso da un vigilantes mentre spaccia

Jesolo: sorpreso da un vigilantes mentre spaccia

 

Arrestato dalla Volante un tunisino di 31 anni è stato poi condannato per direttissima ad un anno e due mesi

JESOLO. È successo tutto la sera di Ferragosto ma se ne è avuta notizia solo oggi. Alle 22.45 del 15 agosto scorso l’attenzione di una guardia giurata, in servizio all’ingresso del disco-bar di Jesolo , “Capannina beach” è finita su un due giovani intenti probabilmente allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi dei bagni pubblici posizionati lì vicino. A segnalarli è stato un passante.

A quel punto la guardia giurata si è avvicinato ai due giovani per verificare la situazione e, fatta luce con la propria torcia nella direzione indicatagli, sorprendeva effettivamente un ragazzo nell’atto di cedere alcune pastiglie e ricevere in cambio del danaro da una terza persona che, contestualmente riceveva anche altra sostanza da un secondo ragazzo consegnando del denaro.

L.B., il vigilantes, ha subito cercato di raggiungere il terzetto e, mentre uno dei ragazzi si dava alla fuga e si dileguava con il sospetto cliente, è riuscito a bloccare l’altro giovane, colto di sorpresa poiché rivolto di spalle all’arrivo della guardia giurata. Ne è nata anche una collutazione e la guardia giurata è stata colpita con graffi e spintoni.

Ma il vigilantes non ha mollato la presa ed è riuscito anche ad appropriarsi della sostanza tenuta in mano dallo spacciatore, che poi ha consegnato al personale della Volante del commissariato di Jesolo, immediatamente giunta sul posto. Il ragazzo fermato è stato identificato dai poliziotti: si tratta di Abdessalem Mabrouki, 31 anni di Tunisi, risultato positivo agli accertamenti e con a suo carico numerosi precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio, nonché per violazioni della disciplina in materia di immigrazione.

Il quadro indiziario e i precedenti hanno fatto scattare le manette per il giovane che, dopo l’arresto, è stato giudicato con rito direttissimo e condannato alla pena di un anno e due mesi di reclusione che sconterà nella Casa Circondariale di Venezia, nonché una multa di 24 mila euro.

18/08/2013 Fonte: http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2013/08/18/news/jesolo-sorpreso-da-un-vigilantes-mentre-spaccia-1.7595052

2 Risposte

  1. La pena detentiva mi sembra vistosamente moderata, quella pecuniaria è sacrosanta, ma mi spaventa, perchè il tipo, per racimolare i soldi, dalla prigione ordinerà ai “galoppini” di turno di rubare per procurare il dovuto, quindi, attenti …. agli avvoltoi.

  2. la pena detentiva non è affatto moderata, visto che si tratta di un poveraccio che spacciava pasticche dietro i cessi chimici d’un discopub e non d’un narcotrafficante. e sicuramente non dispone di alcun galoppino. piuttosto il vero problema è che avendo tali precedenti questo mentecatto sia ancora qui invece di essere rispedito a collettoni al suo paese

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: