Furgone portavalori finisce fuori strada…

Furgone portavalori finisce fuori strada. Due vigilantes trasportati in ospedale

Incidente stradale nella tarda mattinata di oggi lungo la statale 197 a Villacidro. Un furgone portavalori della ‘Sicurezza Notturna‘ è finito fuori strada e le due guardie giurate che si trovavano all’interno del mezzo sono rimaste ferite. L’incidente è avvenuto nel tratto di strada San Gavino-Sanluri, non troppo distante dal cavalcavia della ferrovia. Il conducente del portavalori, per cause non ancora accertate, ha perso il controllo e il mezzo è finito fuori strada. Immediata la richiesta di soccorso e l’arrivo sul posto dei vigili del fuoco, di un’ambulanza del 118, dei carabinieri e dell’Elisoccorso. I due vigilantes sono stati soccorsi. La guardia giurata che ha riportato ferite più lievi è stata trasportata all’ospedale di San Gavino, il più grave in elicottero al Brotzu. I due non sono in pericolo di vita.

Fonte: https://www.sardiniapost.it/cronaca/furgone-portavalori-finisce-fuori-strada-due-vigilantes-trasportati-in-ospedale/

A Riccione arrivano le guardie giurate per vigilare…

A Riccione arrivano le guardie giurate per vigilare sulla vita notturna e combattere il fenomeno delle baby gang

Mille occhi puntati sulla movida di Riccione e sulle baby gang. Da settimane infatti gruppi di ragazzi, principalmente minorenni e di origine straniera, hanno rapinato coetanei e devastato alcuni stabilimenti in spiaggia. L’ultimo caso l’altra notte al bagno 114. Arriva quindi la risposta delle istituzioni, che hanno assoldato quattro agenti delle Guardie giurate a supporto di Polizia e Carabinieri. Controlleranno i punti nevralgici a bordo di due auto di pattuglia, dalla mezzanotte fino alle sette di mattina. Il Comune aderisce al progetto ministeriale Mille occhi sulla città: dal 24 luglio al 23 agosto, i vigilantes avranno il compito di aiutare ad arginare la baby criminalità e il degrado della vita notturna. Il servizio è stato presentato questa mattina dal sindaco Renata Tosi, dall’assessore alla Polizia municipale, Elena Raffaelli e dal comandante della Polizia Locale, Achille Zechini. Gli agenti si sposteranno da un punto di osservazione all’altro a seconda delle esigenze. Oltre a Ceccarini, Luna Park e Marano, ecco le zone su cui si concentrerà il loro controllo.

“Gli agenti saranno attivi principalmente nelle spiagge, nelle zone della movida e nei parchi – ha spiegato il comandante Zechini -. Sia chiaro che di fronte a un reato, gli operatori di vigilanzadovranno comunque sempre rivolgersi alle forze dell’ordine”. Soddisfatta la sindaca Tosi che apprezza il supporto proveniente dallo Stato e considera i vigilantes come la soluzione migliore per integrare il lavoro di Polizia e Carabinieri.

19/07/2020 Fonte: https://www.sanmarinortv.sm/news/italia-c7/a-riccione-arrivano-le-guardie-giurate-per-vigilare-sulla-vita-notturna-e-combattere-il-fenomeno-delle-baby-gang-a191366

Furti e rapine nel Nord Italia…

Furti e rapine nel Nord Italia,
nove fermi e un arresto
Un colpo commesso a Cremona

Le indagini, condotte con l’ausilio di attività tecniche, erano iniziate in seguito a quanto avvenuto a Tortona il 13 giugno scorso, e cioè dopo la richiesta di intervento da parte di una guardia giurata in servizio presso un centro commerciale del luogo che aveva sorpreso alcune persone travisate.

Aveva commesso un furto anche in un centro commerciale a Cremona, la banda sgominata dai carabinieri di Tortona, Novi Ligure e del nucleo investigativo del reparto operativo di Alessandria. A Cremona, il gruppo, dedito alla commissione di furti e rapine ai danni di numerosi ipermercati e centri commerciali del Nord Italia, aveva agito lo scorso 10 giugno, portandosi via telefoni cellulari e tablet. Gli inquirenti hanno rintracciato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto 9 persone, tra cui una donna, traendone in arresto una decima, tutte di nazionalità rumena, di età compresa tra i 21 e i 48 anni.
Le indagini, condotte con l’ausilio di attività tecniche, erano iniziate in seguito a quanto avvenuto a Tortona il 13 giugno scorso, e cioè dopo la richiesta di intervento da parte di una guardia giurata in servizio presso un centro commerciale del luogo che aveva sorpreso alcune persone travisate, intente ad asportare telefoni cellulari dagli scaffali espositivi; i malfattori, per garantirsi la fuga, l’avevano minacciata di morte lanciandole contro alcune bottiglie di vetro. Lo sviluppo dell’attività investigativa ha permesso di rintracciare in breve tempo e sottoporre a fermo di indiziato di delitto un 21enne di nazionalità rumena, ritenuto essere uno degli autori materiali del reato, tuttora ristretto in carcere; di accertare l’esistenza di un agguerrito sodalizio criminale, composto dal soggetto fermato e da numerosi altri suoi connazionali domiciliati presso campi nomadi e/o strutture abitative ubicati nelle province di Monza e della Brianza e di Varese dedito alla commissione di analoghi reati. Al sodalizio criminale è stata attribuita la responsabilità di altri numerosissimi episodi, tra cui appunto quello commesso a Cremona.
18/07/2020 fonte: https://www.oglioponews.it/2020/07/19/furti-rapine-nel-nord-italia-nove-fermi-un-arresto-un-colpo-commesso-cremona/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: