Rinnovo CCNL: a breve la presentazione della Piattaforma

Rinnovo CCNL: a breve la presentazione della Piattaforma

79201616524.jpg

Il 29 settembre a Roma l’incontro delle Parti Sociali

E’ stato fissato per il 29 settembreprossimo a Romal’incontro tra Associazioni di categoria e OO.SS. del settore della vigilanza privata, con partecipazione della delegazione plenaria, per la presentazione della Piattaforma per il rinnovo del CCNL vigilanza privata e servizi fiduciari.

Per Luigi Gabriele, Presidente di FederSicurezza, “la piattaforma ricevuta dalle OO.SS. contiene, come già abbiamo riconosciuto, spunti interessanti sotto il profilo dell’auspicato ammodernamento delle regole di settore. D’altra parte, tuttavia, non può non costituire motivo di “preoccupazione” la richiesta di aggiornamento dei parametri retributivi: un’istanza che, seppur prevedibile, non sembra tenere realisticamente conto del tangibile stato di “salute” settore.

La Commissione Sindacale di UNIV, anche sulla scorta dei deliberati assembleari, ha come noto già predisposto un’elaborata ipotesi di lavoro, che sarà presto oggetto di confronto, oltre che di auspicabile condivisione, anche con le altre Associazioni datoriali”.

Come di consueto, FederSicurezza vi terrà prontamente aggiornati sulla progressione dei lavori.

A.G.

07/09/2016 Fonte: http://www.federsicurezza.it/news.aspx?newId=107

Annunci

Treviglio: guardie armate in stazione Dovrebbero arrivare anche a Bergamo

Treviglio: guardie armate in stazione
Dovrebbero arrivare anche a Bergamo

Il via alla stazione ferroviaria di Treviglio, ma entro fine mese il servizio dovrebbe essere esteso anche alla stazione di Bergamo: parliamo del servizio di guardie giurate armate chiamate a garantire la sicurezza dei viaggiatori.

Già stamattina. lunedì 5 settembre, a Treviglio hanno operato due uomini del Sicuritalia Group, presenza voluta dalla Regione Lombardia. Un servizio che, soltanto per il centro della Bassa, costerà 100 mila euro. E a Treviglio era presente all’assessore regionale Alessandro Sorte che ha sottolineato come «dopo un periodo di prova a Treviglio inizia un percorso per garantire la sicurezza che lo Stato purtroppo non è stato in grado di offrirci. La sicurezza è una delle priorità del nostro mandato». Le due guardie giurate lavorano su un turno di 8 ore, per garantire il controllo in modo imprevedibile ma costante.

«Abbiamo stanziato – sono sempre parole di Sorte – tre milioni di euro per questo servizio nell’ultimo bilancio, stiamo realizzando una mappatura delle principali criticità e posso dire che a fine mese dovremmo avviare il servizio anche a Bergamo».

05/09/2016 Fonte: http://www.ecodibergamo.it/stories/bassa-bergamasca/treviglio-guardie-armate-in-stazione-dovrebbero-arrivare-anche-a-bergamo_1200128_11/

Paziente non vuole essere dimesso, due guardie giurate si feriscono per trascinarlo fuori

Paziente non vuole essere dimesso, due guardie giurate si feriscono per trascinarlo fuori
lunedì 5 settembre 2016
img_archivio1762012115628.jpg

Il caso è accaduto nel pomeriggio all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Protagonista un extracomunitario ricoverato nel reparto di psichiatria.

Era convinto che volessero sottrargli il permesso di soggiorno, per questo un extracomunitario ricoverato in Psichiatria presso il “Vito Fazzi” ha opposto resistenza, decidendo di non uscire dal reparto.

L’episodio è accaduto nel pomeriggio: a intervenire due guardie giurate della Securpol e il poliziotto presente al posto fisso che hanno cercato in tutti i modi di convincere il 30enne a uscire dall’ospedale.

Visto il netto rifiuto hanno deciso di trascinarlo fuori: una delle guardie ha sbattuto un ginocchio contro una scrivania, mentre l’altra è stata colpita in faccia dall’uomo ormai fuori di sé.

Con gran fatica il 30enne è stato portato fuori dal nosocomio, ma nonostante questo, ha continuato ad inveire cercando di rientrare. A quel punto sono intervenuti i poliziotti che lo hanno arrestato portandolo via.

Le due guardie giurate, che già non percepiscono quattro mensilità, hanno avuto rispettivamente una prognosi di 5 e di 7 giorni.

Fonte: http://m.leccesette.it/dettaglio.asp?id_dett=38575&id_rub=58

Fiumicino assalto a portavalori,guardia giurata ferita

Fiumicino assalto a portavalori,guardia giurata ferita

Fiumicino – Paura in zona Parco Leonardo, tentato assalto ad un porta valori

Tentata rapina questa mattina alle 8 circa in via Portuense a Fiumicino. In via delle Arti poco prima delle 7 un commando composto da almeno 5 uomini armati ha cercato di mettere a segno un colpo studiato ai danni di un portavalori. Ne sono così scaturiti attimi di panico e tensione.

Secondo una prima sommaria ricostruzione una guardia giurata sarebbe rimasta ferita alla testa ma la rapina sarebbe fallita. Resisi conto della presenza del secondo furgone blindato, i rapinatori non sono riusciti ad aprire il portavalori, vedendosi costretti ad una precipitosa fuga.

http://ilpuntontc.com/2016/01/25/fium … o-tentato-assalto-ad.html

Inviato da iPhone

Secondo Sciopero proclamato dalla UILTuCS di Pistoia.

Secondo Sciopero proclamato dalla UILTuCS di Pistoia.

Seconda azione di sciopero (Guardie Particolari Giurate – dipendenti dell’Istituto di Vigilanza Privata “Il Globo Vigilanza” operanti sulla Provincia di Pistoia), per il problema reperibilità.

commisione garanzia scioperi

Nonostante la prima azione di sciopero per risolvere il problema reperibilità abbia ottenuto una buona adesione ci siamo trovati costretti ad indire una seconda proclamazione che prevede l’astensione dal lavoro straordinario e forme analoghe, nello specifico dalla REPERIBILITA’ in uso nel suddetto Istituto di Vigilanza Privata. Dal 5 marzo p.v. al 3 aprile p.v..

Il 10 marzo 2015 abbiamo incontrato l’Azienda proponendo un accordo su base volontaria che rispetti il riposo giornaliero e settimanale come previsto dal CCNL di categoria, ma l’Azienda continua a dire che la disponibilità rilasciata, da alcuni dipendenti, all’atto dell’assunzione è sufficiente a giustificare detta pratica. L’Azienda è disposta a firmare un accordo, ma non con la dicitura “su base volontaria”.

ASSURDO! Se il CCNL oltre le 48 ore settimanali consente di poter svolgere ulteriori due ore al giorno di straordinario fermo restando la volontarietà, come può la REPERIBILITA’ “non citata nel contratto Nazionale” essere obbligatoria? Questo problema va risolto il prima possibile.

DTL e Questura sono a conoscenza della situazione e siamo fiduciosi di risolvere -con il loro aiuto- il problema. Faremo di tutto per aiutare questi lavoratori, non ci fermeremo!

UILTuCS Pistoia

Di seguito pubblichiamo integralmente la dichiarazione di una G.P.G. dipendente dell’Istituto di Vigilanza Privata “Il Globo Vigilanza”.

La cosiddetta reperibilità imposta da anni dall’azienda ai propri dipendenti, crea diversi disagi sia per l’uso della stessa che l’impiego. Trascorse in media dalle 7 alle 10 ore lavorative, il lavoratore viene ulteriormente impiegato su veri e propri delicati servizi operativi, quali pronti interventi su allarmi, e considerando che lo stesso si protrae per una media di 6-8 ore sul riposo giornaliero, si lascia immaginare lo stato di prestazione psicofisica dovuta dagli orari troppo prolungati che l’azienda esige senza sottigliezze e stabilendo una modica cifra di 0,77 centesimi di euro l’ora per lo stazionamento a casa e mezz’ora di retribuzione straordinaria per ogni intervento. La nostra preoccupazione è rivolta sulla propria sicurezza personale e quindi anche ad altri, tenendo conto del calo di riflessi e di ripercussioni sullo stato dell’operatività e della sicurezza stradale. In tutto questo non si è ancora tenuto conto che il lavoratore pur involontariamente rinunciando in gran parte del proprio riposo giornaliero, dovrà essere pronto per affrontare un’altra usurante notte di lavoro e senza diritto di replica.

http://guardiegiurate.eu

Portuense: assalto a un portavalori Ferita guardia. Caccia ai rapinatori – Corriere.it

Portuense: assalto a un portavalori Ferita guardia. Caccia ai rapinatori

Cliccate il seguente link http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/15_gennaio_12/portuense-assalto-un-portavalori-ferita-guardia-caccia-rapinatori-9adb8886-9a4a-11e4-806b-2b4cc98e1f17.shtml

Salerno: guardia giurata minaccia suicidio alla Galleria Mediterraneo, salvato dai carabinieri.

Salerno: guardia giurata minaccia suicidio alla Galleria Mediterraneo, salvato dai carabinieri.

Stamattina, una guardia giurata della Guardian, in servizio presso la Galleria Mediterraneo in via San Leonardo a Salerno, ha minacciato di lanciarsi nel vuoto, causa mancata corresponsione due mensilità, dal mese di ottobre. È stato fatto desistere dall’insano gesto dall’intervento militari Cp. Salerno (Magg. Iervolino) e militare specializzato “negoziatore”, che lo hanno ricondotto alla ragione. Portato per controlli di routine all’ospedale San Leonardo, è stato dimesso senza prognosi. Allibite le persone che in quel momento affollavano il centro commerciale.
06/01/2015 Fonte: http://www.salernonotizie.it/2015/01/06/salerno-guardia-giurata-minaccia-suicidio-alla-galleria-mediterraneo-salvato-dai-carabinieri/
 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: