Paziente non vuole essere dimesso, due guardie giurate si feriscono per trascinarlo fuori

Paziente non vuole essere dimesso, due guardie giurate si feriscono per trascinarlo fuori
lunedì 5 settembre 2016
img_archivio1762012115628.jpg

Il caso è accaduto nel pomeriggio all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Protagonista un extracomunitario ricoverato nel reparto di psichiatria.

Era convinto che volessero sottrargli il permesso di soggiorno, per questo un extracomunitario ricoverato in Psichiatria presso il “Vito Fazzi” ha opposto resistenza, decidendo di non uscire dal reparto.

L’episodio è accaduto nel pomeriggio: a intervenire due guardie giurate della Securpol e il poliziotto presente al posto fisso che hanno cercato in tutti i modi di convincere il 30enne a uscire dall’ospedale.

Visto il netto rifiuto hanno deciso di trascinarlo fuori: una delle guardie ha sbattuto un ginocchio contro una scrivania, mentre l’altra è stata colpita in faccia dall’uomo ormai fuori di sé.

Con gran fatica il 30enne è stato portato fuori dal nosocomio, ma nonostante questo, ha continuato ad inveire cercando di rientrare. A quel punto sono intervenuti i poliziotti che lo hanno arrestato portandolo via.

Le due guardie giurate, che già non percepiscono quattro mensilità, hanno avuto rispettivamente una prognosi di 5 e di 7 giorni.

Fonte: http://m.leccesette.it/dettaglio.asp?id_dett=38575&id_rub=58

Annunci

Vigilante ucciso nel suo ufficio fermati due guardie concorrenti

Vigilante ucciso nel suo ufficio fermati due guardie concorrenti

L’invidia per gli affaridella vittima il possibile movente, anche se gli inquirenti vogliono andare a fondo per ricostruire l’origine dell’efferato delitto

di PIERO RUSSO

Rivalità sul lavoro. Invidia per gli affari dell’impresa concorrente, che ‘rubava’ i clienti e macinava affari. Convince ma non troppo, e gli inquirenti vogliono andare a fondo, il movente del delitto di Andrea Niro, il 41enne ucciso l’altra sera ad Apricena, all’interno degli uffici della cooperativa di guardiania ‘Il Falco’ di cui era titolare. Due persone ritenute i killer dell’ex guardia giurata sono arrestate: si tratta di Luigi Martello e Salvatore di Summa, di 37 e 41 anni. Entrambi svolgono la propria attività nel settore della vigilanza: sono indagati per i reati di omicidio in concorso e porto illegale d’arma da fuoco. Sette, secondo gli investigatori, i colpi sparati contro la vittima.

La società “Il Falco” svolge servizi di guardiania presso impianti fotovoltaici e cave di marmo della zona. E’ nata lo scorso marzo e vi lavorano cinque dipendenti regolarmente assunti. Probabilmente, sono stati molti gli imprenditori che si sono rivolti alla società di cui era titolare Andrea Niro per il controllo delle proprie aziende, suscitando così il risentimento di altre persone che svolgono lo stesso lavoro nella zona. Questo secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, che però vogliono scavare per scoprire se c’è qualcosa di più. L’omicidio a sangue freddo, la scarica di pallottole, il delitto efferato: possibile che l’invidia possa bastare a spiegare l’ennesimo omicidio sul Gargano? E che siano ancora una volta motivi futili a spingere a premere il grilletto?

I due indagati martedì sera sarebbero giunti presso la sede della cooperativa a bordo di un’Audi R6, di proprietà di Martello, e sarebbe stato proprio lui, una volta sceso dall’auto, ad entrare nell’ufficio e a fare fuoco contro Niro. Poi, entrambi sarebbero fuggiti verso Poggio Imperiale. I carabinieri del Comando provinciale di Foggia sono riusciti ad identificare Martello e di Summa attraverso le varie testimonianze e quindi a bloccarli. I provvedimenti di fermo sono stati emessi dai pm della Procura di Lucera, Mara Flaiani e Alessio Maramgelli.

Foggia 29 settembre 2011 Fonte: http://bari.repubblica.it/cronaca/2011/09/29/news/foggia_omicidio-22411348/

IMPORTANTI ANTICIPAZIONI SUL DM SULLA CAPACITÀ TECNICA!

IMPORTANTI ANTICIPAZIONI SUL DM SULLA CAPACITÀ TECNICA!

Cliccate il seguente link

www.vigilanzaprivataonline.com/rifo…ta-tecnica.html

 


 


“GUARDIE PARTICOLARI GIURATE… UN POPOLO SCONOSCIUTO”

“GUARDIE PARTICOLARI GIURATE… UN POPOLO SCONOSCIUTO”

POTETE SCARICARE IL VOLANTINO AL SEGUENTE LINK http://clubguardiegiurate.forumcommunity.net/?t=41258187

LINK DIRETTO http://clubguardiegiurate.forumcommunity.net/?act=Attach&type=post&id=288957667

“GUARDIE PARTICOLARI GIURATE… UN POPOLO SCONOSCIUTO”

Le parole “sindacato” e “sciopero” sono spesso sconosciute ai più. Nonostante questo, molte GPG si sono
unite per dar vita a movimenti che rivendichino i loro giusti diritti, lottando contro alcuni Istituti
esclusivamente money-oriented e la mentalità rinunciataria, di alcuni loro colleghi, volta al mantenimento
dello status quo. La passività rispetto ai problemi, rende inermi di fronte alle ingiustizie, rimane solo la
speranza che un giorno qualcosa cambi. Non cambia nulla senza una decisa presa di volontà, senza che si
rischi del proprio perché la propria situazione cambi. Lo ha dimostrato la Polizia di Stato nella lotta per la
smilitarizzazione e la democratizzazione, con una forte base, con dei veri leader della protesta, con la voglia
di cambiare, con la fermezza di chi è nel giusto, i risultati si ottengono e le giuste rivendicazioni vengono
ascoltate. Chinare la testa per qualche ora di straordinario o un posto “caldo”, non fa che peggiorare la
situazione, per il benessere di un singolo si condanna al malessere tutti gli altri. Un intervento legislativo ed
una maggiore attenzione di chi deve vigilare sul mondo delle GPG è auspicabile ma se il malcontento non si
veicola in giuste e precise rivendicazioni di tutte le GPG, non ci si potrà aspettare un cambiamento favorevole
per i lavoratori
Tra i pilastri della piattaforma la necessità di definire il campo di applicazione limitando l’incertezza
contrattuale per alcune figure professionali; risolvere il problema del cambio appalto e la continua corsa al
massimo ribasso, per difendere l’occupazione e tutelare la certezza del posto.

Il contratto è scaduto il 31 dicembre 2008 e tra le tante assurdità esilaranti dei Federsicurezza
& C. che, appunto, vogliono la retrocessione del contratto, ci sono:

1. straordinari liberi
2. non pagare i primi 3 giorni di carenza malattia
3. aumenti secondo indice IPCA depurato dai costi energetici
4. depotenziamento del 2° livello sia economico che giuridico
5. cambio appalto sul modello di quello del comparto pulimento
6. ridefinizione della classificazione per aree, rendendo più flessibile il mansionario, nel
contempo abolendo i livelli 3 super e 4 super;
7. riduzione del riposo giornaliero, senza nessuna contrattazione al secondo livello, dalle attuali
11 ore a 8/9, il che significa che il nastro orario giornaliero potrà arrivare sino a 16 ore nelle 24.

Le proposte dei sindacati sono:

1. un adeguato aumento salariale
2. controllo da parte della bilateralità del rispetto delle normative antidiscriminatorie nelle
assunzioni, (anche in funzione delle certificazioni liberatorie)
3. percorsi di carriera del personale femminile
4. agevolazioni di orario per la maternità e la paternità
5. tutelare il lavoratore per il cambio appalto
6. miglior regolamentazione dei contratti a termine e del Part Time
Una posizione comune delle parti sociali, atta a dare certezze al settore, sui temi:
– Regole appalti e relativi costi
– Regolamentazione dei network nell’assegnazione degli appalti
– Formazione GPG
– Natura giuridica GPG: definire cosa significa incaricato di PS nel settore della vigilanza privata
– Ambito di intervento della vigilanza privata ( art. 256 bis)
– Avvio del registro delle GPG

G.P.G. ANTONINI SANDRO
G.P.G. MASCELLI MASSIMO
G.P.G. IASALVATORE MASSIMO

Team Guardie Giurate

POTETE SCARICARE IL VOLANTINO AL SEGUENTE LINK http://clubguardiegiurate.forumcommunity.net/?t=41258187

LINK DIRETTO http://clubguardiegiurate.forumcommunity.net/?act=Attach&type=post&id=288957667

Vigilanza privata, vasta adesione a sciopero

Vigilanza privata, vasta adesione a sciopero

“Una partecipazione straordinaria allo sciopero da parte delle Guardie Giurate e degli operatori del settore. Adesioni tra il 65% e l’80% nella maggior parte dei luoghi di lavoro, con picchi del 100%. Un’adesione così erano anni che non si vedeva in questo settore”. Queste il primo commento della responsabile del settore per la Filcams Cgil, Sabina Bigazzi, in merito all’eccezionale riuscita dello sciopero: “Ora i padroni “continua” dovranno cambiare atteggiamento al tavolo del negoziato, ed anche il governo dovrà fare la sua parte per dare finalmente il diritto a questi lavoratori che da ben 20 mesi non vedono rinnovato il proprio contratto. E se questo non accadrà – aggiunge – non esiteremo ad inasprire la mobilitazione”.

La Filcams diffonde i primi dati di adesione:

Veneto: adesione allo sciopero: tra il 65 e l’80% con punte del 100%.
A Vicenza 200 persone davanti alla prefettura con adesioni allo sciopero del 70%.
Toscana – Firenze: 500 persone hanno partecipato al presidio davanti alla prefettura
Lombardia: 600 persone davanti alla prefettura di Milano con adesioni allo sciopero in regione tra il 65 ed il 75%. Disagi alle partenze negli aeroporti di Malpensa e Orio al Serio
Genova: 500 persone davanti alla prefettura con adesioni allo sciopero in regione tra il 60 ed il 70%.
Roma: 1500 persone 600 alla prefettura con adesioni allo sciopero in regione tra il 60 e l’80%.
Cesena: 200 persone davanti alla prefettura.
Matera: 120 persone davanti alla prefettura con punte di adesioni allo sciopero in regione del 65%.
Salerno: adesioni allo sciopero in regione del 60%.
Ancona: 60 persone davanti alla prefettura con adesioni allo sciopero del 60%.

Fonte: http://www.rassegna.it/articoli/2010/10/08…ione-a-sciopero

E’ di Michele il primo vagito del 2010

E’ di Michele il primo vagito del 2010

E’lui a detenere il record di bimbo più veloce del 2010. Il piccolo Michele è infatti nato alle 3 del mattino del 1 gennaio. Mamma e piccolo stanno bene e si riprendono dalle fatiche del parto il cui travaglio è avvenuto nel giro di tre ore nella notte di San Silvestro. Per i medici e le infermiere del reparto di ostetricia dell’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana l’alba del nuovo anno è stata all’insegna del gran lavoro. Il bimbo nasce dall’amore di Giorgio e Cinzia entrambi cegliesi. Lui è una guardia giurata, lei un impiegata.

Redazione TRCB

Articolo del 02/01/2010

Fonte: http://www.trcb.it/index.php?art=6610

NAPOLI: GUARDIA GIURATA FERITA AD UN BRACCIO

NAPOLI: GUARDIA GIURATA FERITA AD UN BRACCIO

Napoli, 3 nov. (Adnkronos) – Una guardia giurata, della quale non si conosce il nome, e’ stata  ferita stamattina nel corso di un litigio avvenuto all’interno degli uffici dell’Inps situati in via Orsolona ai Guantai, nella zona alta di Napoli. Non ancora chiariti i motivi della lite e del ferimento del vigilantes che, secondo quanto si e’ appreso, sarebbe stato ferito con una coltellata ad un braccio.

(Iam/Gs/Adnkronos)  Da: http://napoli.metropolisinfo.it/article/view/97929/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: