Palermo, guardia giurata morta in un cantiere

Palermo, guardia giurata morta in un cantiere

Una guardia giurata è stata trovata morta in un cantiere edile, in via Giovanni Antonio Viperano, a Palermo.

L’uomo, di 63 anni, era riverso in una pozza di sangue. Sul posto, scattato l’allarme, sono intervenuti i carabinieri.

La vittima è Gaspare Antonio Cosentino, di 63 anni. A lanciare l’allarme sono stati alcuni suoi colleghi che dovevano dargli il cambio e lo hanno trovato in una pozza di sangue. Sul posto stanno operando i carabinieri ed il personale della scientifica.

L’ipotesi privilegiata dagli investigatori è quella del suicidio.

L’uomo, secondo una prima ricostruzione, si sarebbe ucciso con la pistola d’ordinanza. Disposta l’autopsia sul corpo della vittima.

16 febbraio 2015 Fonte: http://www.siciliainformazioni.com/147383/palermo-guardia-giurata-trovata-morta-un-cantiere-foto

Scontro auto-moto, muore una guardia giurata

Scontro auto-moto, muore una guardia giurata

Palermo. Un motociclista di 31 anni, Salvatore Sparacino, ha perso la vita poco dopo le 13,30 in un incidente stradale avvenuto lungo l’autostrada A29 Palermo-Trapani, in prossimità dello svincolo di “Mondello-Tommaso Natale”. Per cause in via di accertamento, la vittima si è scontrata con una Fiat Croma condotta da un 64enne. L’autostrada, in direzione Palermo, è stata chiusa al traffico per il tempo necessario ai rilievi tecnici della polstrada. Sparacino lavorava come guardia giurata all’aeroporto “Falcone e Borsellino” di Palermo. In sella alla sua moto Honda 600, la guardia giurata non ha potuto evitare l’impatto con una Fiat Croma condotta da un pensionato.
(15 novembre 2009)

Fonte: http://palermo.repubblica.it/dettaglio/Sco…79767?ref=rephp

PALERMO: SUI BUS AMAT TROPPI “PORTOGHESI”, ARRIVANO LE GUARDIE GIURATE

PALERMO: SUI BUS AMAT TROPPI “PORTOGHESI”, ARRIVANO LE GUARDIE GIURATEPALERMO (ITALPRESS) – Meno passeggeri abusivi. E’ l’obiettivo che si e’ prefissato il presidente dell’Amat di Palermo, Mario Bellavista, con l’introduzione di nuove regole per chi viaggia con i bus urbani. A partire dal 20 aprile, infatti, si potra’ salire a bordo dei mezzi soltanto dalla porta anteriore, dove sono state installate le obliteratrici dei titoli di viaggio. Gli abbonati dovranno esibire l’abbonamento. Per la discesa dall’autobus, invece, si potranno utilizzare le porte centrali e posteriori. Unica eccezione sara’ per la salita e la discesa a bordo del mezzo da parte dei diversamente abili, che continueranno ad utilizzare la porta centrale dei bus dotata di pedana mobile o manuale. A queste novita’ si aggiunge il potenziamento della squadra verifica: dagli attuali 32 controllori si passera’ a 52. Alcuni di essi, a coppia, continueranno a svolgere le verifiche dei titoli di viaggio muovendosi su piu’ linee, gli altri saranno singolarmente a bordo dei bus come “accompagnatori” dell’autista, e stazioneranno nella parte anteriore per il controllo delle timbrature. Gli accompagnatori saranno presenti per l’intera durata del tragitto, da capolinea a capolinea. A questo si deve aggiungere che, in via sperimentale, e a partire dal 20 aprile, i controlli saranno assicurati anche da una ventina di guardie giurate con funzioni di controllo e sicurezza.

Fonte: (ITALPRESS). abr/com 09-Apr-09

http://www.siciliaonline.it/index.php?opti…117958&Itemid=2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: