Guardie giurate, siglato il nuovo contratto provinciale

Guardie giurate, siglato il nuovo contratto provinciale

L’accordo – È stato siglato il nuovo Contratto Provinciale per il settore della vigilanza privata applicabile a tutti i dipendenti degli Istituti di Vigilanza e che riguarderà un totale di circa 800 guardie giurate presenti nella nostra provincia. Dopo più di 15 mesi di trattative e confronti.

È stato siglato il nuovo Contratto Provinciale per il settore della vigilanza privata applicabile a tutti i dipendenti degli Istituti di Vigilanza e che riguarderà un totale di circa 800 guardie giurate presenti nella nostra provincia. Dopo più di 15 mesi di trattative e confronti, lo scorso martedì, 10 febbraio, FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL e UILTUCS-UIL sono giunte alla firma del nuovo Contratto Provinciale che durerà fino al 31 dicembre 2011 e rinnova il precedente accordo arrivato in scadenza il 31 dicembre 2006. Questo nuovo accordo conferma diversi punti già presenti nel precedente ma presenta notevoli cambiamenti e miglioramenti come:
– l’ istituzione di un premio di risultato legato all’assiduità lavorativa;
– il diritto per i nuovi assunti ad un anticipo di 500 euro per l’acquisto dell’arma in dotazione;
– la riconferma di una banca delle ore con le modalità di attuazione secondo le norme del CCNL;
– in caso di danni a beni strumentali,laddove venisse riscontrata una responsabilità oggettiva del singolo, l’azienda può chiedere un rimborso non superiore a 50 euro mensili.
Il nuovo contratto è stato giudicato positivamente da tutte le delegazioni sindacali che hanno partecipato alle trattative. Prossimamente, dopo le assemblee con tutti i dipendenti, si procederà alla firma definitiva in prefettura.

Martedi 17 Febbraio 2009 Fonte: http://www.bergamonews.it/economia/articolo.php?id=7247

Annunci

Campi Rom, pronto il nuovo regolamento della Prefettura

Campi Rom, pronto il nuovo regolamento della Prefettura

Il controllo degli ingressi, un presidio esterno delle forze dell’ordine, una sorta di permesso di soggiorno che autorizzi a risiedere nel campo e al rilascio di una tessera-documento, infine, l’obbligatorietà della frequenza scolastica per tutti i bambini.
Queste le principali norme contenute nel nuovo regolamento “per la gestione dei villaggi attrezzati per le comunità nomadi nella regione Lazio”. Il regolamento, approntato dal prefetto di Roma e commissario straordinario governativo per l’emergenza nomadi, Giuseppe Pecoraro, è stato presentato oggi ai vertici di Comune, Provincia e Regione che potranno chiedere delle modifiche.
Dopo di che il prefetto potrà ratificarlo e le regole saranno pronte ad entrare in vigore.
I dieci campi autorizzati di Roma saranno quindi gli unici spazi dove i rom potranno vivere. Per ottenere il diritto di residenza nei campi, valida per due anni, bisognerà essere autorizzati dal Dipartimento politiche sociali. Poi, entro trenta giorni, si verrà iscritti nei registri anagrafici della popolazione residente. I requisiti per ricevere l’autorizzazione sono un regolare permesso di soggiorno per gli stranieri e un documento di identità valido per gli italiani e i cittadini comunitari; altrimenti, si dovrà dimostrare la permanenza in Italia da almeno dieci anni.
Sarà ferreo il dispositivo di vigilanza: le forze dell’ordine pattuglieranno l’esterno, mentre dentro ci sarà un presidio fisso di vigili urbani o di guardie giurate. Per entrare è necessario farsi identificare attraverso una tessera apposita, munita di fotografia e dati anagrafici. Nel campo non potranno accedere di notte persone esterne, oltre a veicoli e motoveicoli non censiti. I residenti dovranno, inoltre, pagare le bollette dell’acqua, della corrente, del gas e dei rifiuti, nonché il canone mensile per l’utilizzo della piazzola di sosta. Per chi non si attiene alle regole, è prevista l’espulsione del campo entro 48 ore.

19/03/2009 Fonte http://www.romauno.tv/news.aspx?ln=it&id=35&n=8818

Guardie Giurate : La Canzone

Guardie Giurate : La Canzone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: